Di Maio: "Il M5S non è schiacciato dalla Lega, ecco cosa farò a fine mandato"

Il vicepremier ospite di Sommi e Scanzi su Nove

di maio accordi disaccordi

Luigi Di Maio, ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, nonché vicepremier del governo Conte, è stato ieri sera ospite di “Accordi e Disaccordi”, talk show politico andato in onda su Nove e condotto da Luca Sommi ed Andrea Scanzi. Nonostante gli ultimi sondaggi diano costantemente in crescita la Lega di Matteo Salvini e in calo i consensi del Movimento 5 Stelle, di Maio non si sente costretto nella morsa del Carroccio: “Ogni giorno - esordisce il leader penta stellato - si passa il tempo a dire che il Movimento 5 Stelle è schiacciato dalla Lega. Per quanto mi riguarda, io ho già portato a casa la metà dei 20 punti che erano nel mio programma elettorale”.

In queste ore il M5S è alle prese con la grana Virginia Raggi, che oggi potrebbe essere condannata per le nomine al comune di Roma e di conseguenza essere costretta a lasciare la poltrona di sindaco, ma c’è anche un’altra questione di cui si parla molto in seno al Movimento, ossia il vincolo dei due mandati. Se la regola sarà rispettata, per il vicepremier Di Maio, così come per altri esponenti di spicco del partito, al termine della legislatura di sarà l’addio. “Quello che noi abbiamo sempre detto - conferma il vicepresidente del Consiglio - è che c’è una regola dei due mandati. Io non ho in previsione, come capo politico del Movimento di modificare alcuna regola dei due mandati”.

Di Maio: "Ecco cosa farò a fine mandato"

Insomma, dopo questo suo secondo mandato, Di Maio tornerà ad occuparsi di nuove tecnologie, così come ha già fatto in passato, prima di intraprendere la carriera politica. “Questo è un governo che è nato per realizzare un contratto di governo rivoluzionario - insiste - . Se noi lo realizziamo andremo tutti a vivere in un Paese migliore dopo questo mandato”. Alla domanda di Scanzi “E lei smette di fare politica?”, il ministro risponde secco: “Nel senso di tornare alla mia vita legata alle innovazioni e alle nuove tecnologie. Su questo sto investendo molto del mio mandato da ministro dello Sviluppo economico, sulla blockchain, l’intelligenza artificiale”.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO