Riforma del Coni, gli atleti: "La politica resti fuori dallo sport". Salvini: "Malagò è nervoso, girano tanti soldi"

L'argento olimpico Daniele Lupo ha scritto un post sui social apprezzato anche da Federica Pellegrini.

Giovanni Malagò

Alcuni degli atleti più in vista tra quelli degli sport olimpici scendono in campo per difendere l'autonomia del Coni dopo che il governo Conte ha inserito nella manovra finanziaria delle misure che ne modificano i poteri, soprattutto per quanto riguarda la gestione dei fondi. L'attuale presidente del Comitato Olimpico Nazionale, Giovanni Malagò, ha commentato dicendo:

"Dalla mattina alla sera, con quattro righe nella Finanziaria è stato ucciso il Coni"

Malagò ha ingaggiato una lotta a distanza con Giancarlo Giorgetti della Lega, che è Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ha anche la delega allo Sport. Giorgetti ha detto che il Coni ha fatto proprio prerogative che non gli spettavano, ma Malagò ha risposto:

"Non corrisponde al vero. Il Coni ha semplicemente fatto quel che da statuto gli impone la legge dello Stato. Se uno poi vuole cambiare le leggi, torniamo alla dinamica della politica"

Malagò ha anche commentato l'emendamento che vuole cambiare il futuro nome della Coni Servizi da "Sport e Salute Spa" a "Sport e Benessere Spa":

"Si commenta da solo. Mi dicono che la parola salute non poteva essere inserita per motivi di confusione, essendo un'azienda pubblica, con il ministero della Salute. Non mi fate dire altro, ognuno è padrone di commentare il nome"

Oggi, a difesa dell'autonomia del Coni, è intervenuto Daniele Lupo, medaglia d'argento in coppia con Paolo Nicolai nel beach volley alle Olimpiadi di Rio 2016. Lupo, che è stato anche portabandiera della cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici, ha scritto in un post sui social:

"Le Olimpiadi 2020 si avvicinano, le qualifiche per strappare un pass a Tokyo sono ad un passo e anziché avere il supporto ed essere tutti uniti come in una battaglia l'unica notizia che si legge è della politica italiana che vorrebbe iniziare a gestire il nostro mondo... Assurdo!! No grazie W l'Italia, W lo sport, siamo con il Coni"

E ha usato l'hashtag #nopolitic. Tra i colleghi che sono intervenuti per dimostrare il proprio appoggio alle sue parole c'è la regina del nuoto azzurro, Federica Pellegrini, che ha scritto:

"Assolutamente d'accordo con Daniele Lupo, lasciamo lo sport allo sport"

La risposta di Matteo Salvini

Intervistato da RaiSport, il vicepremier nonché ministro dell'Interno Matteo Salvini ha commentato:

"Malagò è molto nervoso. Lì girano tanti soldi. Ci sono presidentissimi con segretarie, megauffici, autisti. Se qualcuno pensava di essere presidente a vita sbagliava. Servono non uno, ma tre passi indietro. Lo sport è fatto anche di milioni di atleti, arbitri e dirigenti che non guadagnano cinque milioni"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO