Salvini: "Con Berlusconi solo un caffè, no maggioranza alternativa". L'ex Cav: "Il governo non dura"

Secondo Berlusconi il progetto del M5S è "inquietante".

Salvini e Berlusconi

Matteo Salvini e Silvio Berlusconi si vedono ancora e ogni loro incontro fa sorgere il sospetto che stiano tramando per formare una maggioranza alternativa, ma è proprio il vicepremier e ministro dell'Interno a minimizzare e a spiegare:

"Con Berlusconi abbiamo bevuto un caffè, io zuccherato. Berlusconi abita a 30 metri da casa mia a Roma per cui ogni tanto si beve un caffè e ci si saluta"

Invece, secondo l'ex Cavaliere, una maggioranza alternativa servirebbe eccome, visto che non è per niente convinto dell'operato del MoVimento 5 Stelle. Ai manifestanti che sostengono la Torino-Lione, Berlusconi ha scritto:

"Sono ogni giorno più convinto che l'anomalia del Governo giallo-verde non possa durare a lungo. Le loro contraddizioni in ogni campo cominciano ad esplodere insanabili, presto verrà il momento in cui il centrodestra avrà di nuovo la possibilità di guidare l'Italia in modo coerente con il programma votato dai nostri elettori"

E ha aggiunto:

"I grillini al governo si confermano purtroppo coerenti con quello che avevano annunciato in campagna elettorale: un progetto inquietante di decrescita, ostile all'impresa, allo sviluppo, al lavoro, alle infrastrutture. Un progetto di Governo che ci porta fuori dall'Europa, dal punto di vista politico, economico e finanziario"

Intanto Luigi Di Maio, a chi gli chiede se teme che Salvini stia creando tensioni nel governo sulla questione degli inceneritori per poter diventare premier senza i 5 Stelle, ha risposto che "quando si sa che due forze politiche hanno idee diverse" non è un problema, l'importante è sapere che cosa c'è nel contratto di governo e, ha aggiunto, "non serve creare tensioni inutili quando una cosa non è nel contratto" perché il problema non si pone affatto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO