23enne italiana rapita in Kenya durante attacco in un mercato

italiana rapina in kenya

Una 23enne italiana, operatrice volontaria di una Ong, è stata rapita in Kenya nel corso di un assalto armato compiuto in un mercato della località costiera di Chakama, a circa 80 chilometri a sud di Malindi e a circa 130 da Mombasa, nella contea di Kilifi.

A diffondere la notizia è stata la polizia keniota che ha parlato di un attacco compiuto nella serata di ieri nel quale oltre al sequestro dell'operatrice italiana sono rimaste ferite 5 persone.

L'operatrice si trovava in Kenya per conto d'una organizzazione non governativa, la Africa Milele Onlus, con sede a Fano, nelle Marche, secondo le prime informazioni. Gli aggressori non sono stati identificati e il movente dell'attacco non è stato ancora stabilito.

Italiana rapita in Kenya, cosa si sa

Il capo della polizia ha comunque fatto presente che nella zona ci sono stati rapimenti di altri stranieri per mano di fondamentalisti islamici con base in Somalia. All'attacco al mercato secondo il quotidiano locale The Nation avrebbe partecipato un commando di "uomini armati in modo pesante" che potrebbe appartenere alle milizie di Al-Shabaab secondo le autorità, ma su questo non c'è ancora nessuna conferma.

L'operatrice italiana rapita si chiamerebbe Silvia Romano. Secondo altre fonti locali la ragazza sarebbe stata sequestrata dopo un'irruzione in un orfanotrofio e non per strada.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO