Milano, arrestato lupo solitario dell'Isis: "pronto a combattere"

Blitz del Nocs dopo una segnalazione dell’intelligence

arrestato lupo solitario isis

Sarebbe un lupo solitario organico all’Isis il cittadino egiziano di 22 anni arrestato a Milano nelle scorse ore dal Nocs della polizia. Il giovane dovrà ora rispondere delle accuse di associazione con finalità di terrorismo internazionale, istigazione e apologia del terrorismo.

Il blitz è scattato nella notte con perquisizioni avvenute anche in altre regioni, in Abruzzo, Emilia Romagna e Piemonte. L’operazione ha confermato secondo la polizia "l’efficacia del livello di prevenzione nel nostro Paese".

Le indagini che hanno portato all'arresto avevano infatti preso le mosse da una segnalazione dell’intelligence che l’anno scorso aveva monitorato un gruppo Whatsapp formato da militanti islamisti, di cui uno con un'utenza italiana. Dopo il passaggio di informazioni alla polizia ogni passo del presunto islamista, che prima di trasferirsi a Milano viveva a Teramo, è stato costantemente sotto controllo, fino all'arresto.

L'arrestato: "Pronto a fare la guerra"

Il 22enne arrestato diceva di essere pronto "a combattere e a fare la guerra" e si autodefiniva un "lupo solitario" con un addestramento militare approfondito. Sempre secondo gli investigatori l’egiziano sarebbe stato impegnato in prima persona in Italia nella propaganda dell’Isis, diffondendo sermoni di imam radicali inneggianti alla jihad che esaltano il martirio e accusano l'occidente di ogni male.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO