Di Maio: "Con Salvini competizione sana e leale"

Il vicepremier pentastellato oggi al Restitution Day a L'Aquila.

Luigi Di Maio e Matteo Salvini

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio questa mattina è stato a L'Aquila per il Restitution Day in Piazza Duomo, che è stato anche occasione per sostenere la candidata del MoVimento 5 Stelle alla Regione Abruzzo Sara Marcozzi. Con i soldi restituiti grazie al taglio degli stipendi dei consiglieri sono state acquistate quattro ambulanze donate alle Asl abruzzesi.

Ovviamente Di Maio ha dovuto rispondere alle domande dei giornalisti, una delle quali ha riguardato il suo rapporto con Matteo Salvini e la Lega. Il vicepremier pentastellato ha detto:

"Quando dicono che una delle due forze politiche sta facendo più dell'altra è chiaro qual é il gioco, vogliono dividerci e far saltare il governo. Ma per questa roba qua di certo il governo non salterà mai, la competizione tra queste due forze in questo momento è sana e leale e io con Conte e con Salvini lavoro bene ogni giorno"

Sulla manovra, invece, argomento a proposito del quale oggi il ministro dell'Economia Giovanni Tria ha riferito in Senato, Di Maio ha detto:

"Noi vogliamo dialogare con l'Ue, vogliamo trovare una soluzione ma non possiamo tradire le promesse fatte perché non siamo come tutti gli altri governi. Le promesse si manterranno, non ci saranno slittamenti. Noi ce la metteremo tutta ad essere responsabili verso i cittadini e verso l'Ue"

Poi ha annunciato che nel prossimo Consiglio dei Ministri, che è in programma oggi stesso, sarà data delega al sottosegretario Vito Crimi per tutte le aree sismiche italiane, in modo che ci sia un unico punto di riferimento per le aree colpite.

Di Maio è dovuto tornare anche sull'argomento che lo vede protagonista in queste ore dopo due servizi de Le Iene, quello relativo ai lavoratori in nero nell'azienda della sua famiglia e ha detto:

"Fate tutti gli accertamenti che dovete ma l'unica cosa che non sopporto è come io possa essere paragonato ad una ministra che andava a fare il giro delle banche per salvare quella del padre. Io non mi sono messo a fare il giro delle sette chiese per salvarlo ma sono qui a dirvi che se qualcuno ha sbagliato della mia famiglia dieci anni fa io da quei fatti prendo le distanze"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO