Salvini avverte il M5s: adozioni gay fuori dal contratto, nessuna discussione

salvini e di maio, salvini no adozioni gay

Matteo Salvini assicura che il governo non si occuperà di temi etici, quindi nemmeno di adozioni gay, perché questo non fa parte del contratto di governo siglato con il Movimento 5 Stelle. Il ministro dell'Interno e vicepremier lo ha detto oggi all’Agi. Niente di nuovo sotto il sole in merito alla posizione del leader del Carroccio sulle adozioni gay ma ora la questione rischia di creare altre frizioni nella maggioranza.

Il sottosegretario grillino alla presidenza del Consiglio Vincenzo Spadafora proprio sul tema delle adozioni gay è pronto a dimettersi se il governo si opporrà alla discussione dell’argomento. "L’ala movimentista" del M5s secondo fonti parlamentari citate dall’Agi vuole inserire nel calendario dei lavori delle Commissioni congiunte Affari sociali e Giustizia il tema delle adozioni gay e del fine vita.

Questo mentre il senatore Pd Andrea Marcucci ha fatto sapere che avanzerà una sua proposta, a titolo personale, cioè non a nome del partito. Salvini in ogni caso chiude a qualsivoglia discussione parlamentare sui temi etici che "non sono nel contratto e quindi non andranno mai" alle Camere.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO