Satira: non spariamo “castate”

Loro due si abbracciano, si abbracciano, si abbracciano. Sono sinceri o semplicemente l'uno attacca le proprie caccole sulla schiena dell'altro di nascosto? In ogni caso, il presidente della Camera ha sfoderato i suoi concetti più pregiati e complessi al congresso Pdl: favore per una nazione multietnica e laica, avversione per lo Stato Etico, bisogno di una stagione costituente e condivisa. Pensieri sopraf-Fini

Nel '94 Berlusconi sembrò atterrare sulla politica italiana come un alieno. In realtà erano loro a non aver capito che il Paese stava cambiando. Non avevano compreso nulla: i veri extraterrestri erano quelli della sinistra. Disco V(i)olante

Eppure il Pdl è qualcosa di molto diverso dalla rivoluzione liberale promessa 15 anni fa dal Cav. E tanti veri liberali – chi in silenzio, chi strepitando – si sono fatti da parte non a caso. Il progetto originario, insomma, è diventato un'altra cosa. Farsa Italia

Tuttavia il potere fondativo di quella sera a San Babila è qualcosa che nessuno può negare. Nemmeno il coriaceo Fini o il sornione Bossi. Lì è nato il Pdl, fusione di popolo e leader. “Ti chiamerò predellino amoroso...”

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO