Beppe Grillo vuole chiudere Rai 3. E' scritto pure nel programma del M5S!


Sta facendo discutere la dichiarazione tranchant di Beppe Grillo, affidata come consuetudine al suo blog:

Rai 3 deve chiudere.

Il comico e 'capo politico' del Movimento 5 Stelle non ha gradito un servizio mandato in onda qualche giorno fa dal Tg 3. La vicenda ve l'abbiamo raccontata nel dettaglio, fornendovi ovviamente anche la replica della testata diretta da Bianca Berlinguer.
Tuttavia pare utile tornare a scriverne per segnalare che l'exploit del mattattore genovese non è propriamente un concetto nuovo. Al punto che nel programma politico del M5S si trova messa nero su bianco - sezione informazione - la volontà di avere "un solo canale televisivo pubblico, senza pubblicità, informativo e culturale,indipendente dai partiti". Il ché significa - è logica pura - che tutti gli altri canali televisivi pubblici devono essere chiusi. Rai 1, Rai 2, Rai 3, così come sono strutturati oggi, devono essere chiusi.
Grillo è da anni che lotta contro un servizio pubblico con il canone ('Cancelliamo il canone' è un'altra vecchia battaglia, ripresa poi pure sul blog) e che preveda spot pubblicitari (l'invasione della pubblicità è un altro argomento a cui il genovese è molto sensibile - lui che in passato è stato testimonial televisivo di una nota marca di yougurt)
Nel 1995 il comico su L'Avvenire raccontò di aver trascorso alcuni giorni in Germania e di aver "capito che radio e televisioni senza pubblicità non sono un’utopia".
Ora di anni ne sono passati parecchi e Grillo ha per davvero l'opportunità di portare in Parlamento proposte di legge così rivoluzionarie per il nostro Paese. Condivisibili o meno.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO