Con Monti per l'Italia - Scelta Civica. Conferenza stampa lampo, niente domande

Con Monti per l'Italia - Scelta Civica - Il simbolo della Lista Monti alla Camera

Ricapitolando: alla Camera ci sarà una lista che si chiamerà Con Monti per l'Italia - Scelta civica, una lista Udc, una lista Fli.

Al Senato, una lista unica che si chiamerà Con Monti per l'Italia

Il simbolo è minimal, e mostra un drappo tricolore stilizzato e la scritta in blu su fondo bianco. Il premier uscente, giunto all'Hotel Plaza con 45 minuti di ritardo, non ha dato tempo ai giornalisti di fare domande.

18.53: il premier uscente lascia l'hotel Plaza senza rispondere ad alcuna domanda.

18.51: Monti annuncia criteri esigenti (più stringenti delle leggi vigenti) per la candidabilità e la formazione delle liste, che riguarderanno le condanne e i processi in corso, l'antimafia, il conflitto d'interessi e i mandati parlamentari precedenti (con due deroghe al massimo per ogni lista).

Poi ringrazia Italia Futura, Verso la terza Repubblica, Fini, Casini e Montezemolo, Riccardi, esponenti della società civile e parlamentari vari (del Pd e del Pdl) che hanno espresso interesse e apprezzamento per il suo progetto.

18.49: il simbolo della lista per la Camera è Scelta Civica - Con Monti per l'Italia. Il simbolo per il Senato sarà Con Monti per l'Italia, senza la dicitura "Scelta civica".

«Lista unica al Senato. Alla Camera, tre distinte liste: una lista composta da esponenti della società civile (che non includerà parlamentari), una lista dell'Udc (immagino con il nome di Casini), una lista di Futuro e Libertà (immaginocon il nome di Fini)».

Monti presenta la sua lista e la coalizione

18.44: con parecchio ritardo, la conferenza stampa ha inizio. Monti appare un po' innervosito: «Posso cominciare o no? Seduti, seduti», dice ai giornalisti.

La lista MontiMario Monti, a partire dalle 18, presenterà, in conferenza stampa, lista e simbolo con cui parteciperà – da non-candidato – alle elezioni politiche 2013.

Lo seguiremo in diretta, qui su Polisblog, per capire chi saranno i candidati, quale sarà il nome della lista, quale il simbolo, come si organizzerà la coalizione del centrodestra del bocconiano.

Sarà interessante anche vedere se Monti intenderà reagire allo scambio di cortesie degli ultimi giorni: le proteste per la sua nuova apparizione a Unomattina, lo scambio di cortesie con Pier Luigi Bersani, che ha invitato a "silenziare" alcune delle anime del Pd (la splendida vignetta di Mauro Biani, che lo ha definito "Il Silenziatore"), le risposte piccate del segretario del Partito Democratico e di Fassina («La lista Monti pare il rotary»), la polemica a distanza con Renato Brunetta (sulla cui altezza Monti ha fatto una battuta decisamente poco montiana proprio ad Unomattina).

Insomma, i motivi di interesse per questa conferenza stampa sono davvero tanti.

Anche perché bisogna capire quante liste avranno il nome di Monti alla Camera: a quanto pare, solamente una.

Monti sta dunque per sciogliere una serie di riserve all'Hotel Plaza di Roma, in un evento stampa fortemente voluta da Italia Futura, alla quale dovrebbero partecipare anche Fini e Casini.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO