Elezioni 2013: liste PD quasi pronte, Corradino Mineo capolista al Senato


Per un giornalista (Severgnini) che decide di non correre, un altro che spunta – e come capolista – a sorpresa nella rosa del PD. È il direttore di RaiNews Corradino Mineo, che sarà capolista al Senato nella "sua" Sicilia, posto che non toccherà più a Ignazio Marino, come in un primo momento ipotizzato.

I più attenti avevano notato l'assenza di Mineo dalla consueta rassegna stampa mattutina: ora per la par condicio dovrà lasciare il suo spazio e, probabilmente, anche il ruolo di direttore del canale all news. Monta intanto la polemica nel PD proprio per il gran numero di candidature "piovute" dall'alto: la direzione regionale ha accettato un massimo di 5 o 6 candidati nazionali, ma quelli decisi dal partito erano molti di più. Rischia l'esclusione Carlo Vizzini, ex Pdl rientrato nelle liste Psi, che a questo punto potrebbe essere candidato fuori dalla Sicilia.

Beppe Severgnini candidato? Lui su Twitter prende le distanze



Beppe Severgnigni, su Twitter, lascia intendere che non si candiderà.

«E' come se l'arbitro, di colpo, si mettesse a giocare. Non uno spettacolo entusiasmante»

Ora, al di là del fatto che non è che il giornalista sia propriamente l'arbitro (al massimo è il cronista, appunto), il Tweet sembra proprio una presa di distanza dalla possibilità della candidatura.

Sono quasi chiuse le liste PD per le elezioni del 24 e 25 gennaio, ma prima di archiviare la pratica ci sono alcuni casi regionali ancora da risolvere, e un altro vip che potrebbe candidarsi in extremis. Si tratta di Beppe Severgnini, che i rumors delle ultime ore darebbero come possibile capolista in Lombardia in "quota Renzi", anche se mancano conferme ufficiali. Si liberano invece i posti di Umberto Ranieri e Stefano Ceccanti, pronti a passare nella lista Monti.

Ma la partita vera si gioca sul difficile equilibrio tra i candidati locali selezionati tramite primarie e quelli nazionali "paracadutati" da Roma. Ci sono problemi soprattutto in Friuli e Sicilia, dove i segretari regionali Debora Serracchiani e Giuseppe Lupo rifiutano di accettare rispettivamente 4 e 6 candidati imposti dalla direzione nazionale. Ci sono poi alcuni candidati "sicuri" che hanno dato forfait: è il caso dell'ex presidente di Confindustria Piemonte Mariella Enoc, che ha rinunciato al posto di capolista nella sua regione. Per quanto riguarda il Veneto e la Sicilia, due regioni fondamentali per la vittoria al Senato, il PD starebbe pensando a un patto di desistenza con Rivoluzione civile di Ingroia.

A parte questi particolari da definire, lo stato delle liste finora è questo: per quanto riguarda i nomi eccellenti, Pietro Grasso sarà capolista al Senato nel Lazio, l'ex vicedirettore del Corriere Massimo Mucchetti guiderà le liste di Palazzo Madama in Lombardia, mentre Guglielmo Epifani in Campania e Josefa Idem in Emilia Romagna. Rosaria Capacchione sarà la n° 2 alle spalle di Enrico Letta nelle liste alla Camera in Campania. Capolista in Toscana sarà invece la filosofa Michela Marzano. Pierluigi Bersani sarà sicuramente capolista nel Lazio e in Sicilia, davanti al campione delle preferenze nelle primarie dei parlamentari Francantonio Genovese, mentre in Lombardia potrebbe cedere il posto a Severgnini, se si candidasse.

Venendo invece ai big del partito, Enrico Letta sarà il n°1 nelle Marche e in Campania, Dario Franceschini in Emilia Romagna, Andrea Orlando in Liguria, Rosy Bindi in Calabria. Al Senato, Anna Finocchiaro sarà capolista in Puglia, Laura Puppato in Veneto, Ignazio Marino in Piemonte e Sicilia, mentre Franco Marini sarà il n° 2 in Abruzzo alle spalle di Stefania Pezzopane. Beppe Fioroni potrebbe essere il n°2 alla Camera nel Lazio o il capolista in Sicilia orientale. Infine, restano 3 nomi illustri ancora in bilico: il braccio destro di Matteo Renzi, Roberto Reggi, la paladina dei diritti LGBT Anna Paola Concia e l'esperto di media Vincenzo Vita. Per questi ultimi due sono state lanciate raccolte firme e appelli da parte del mondo della cultura, e sembra che nelle ultime ore le chance per la Concia siano aumentate.

Foto !© Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO