Deutsche Bank, perquisizioni a Francoforte. Sospetto riciclaggio

Le indagini sono legate ai Panama Papers.

Deutsche Bank

Questa mattina la Procura di Francoforte ha inviato ben 170 agenti, tra polizia federale e Guardia di Finanza, a perquisire diverse sedi della Deutsche Bank. Le indagini in corso sono per sospetto riciclaggio di denaro e si basano su prove che emergerebbero dai Panama Papers.

In un comunicato stampa ufficiale la Procura ha spiegato che ci sono sospetti su due dipendenti di 50 a 46 anni. Le agenzie di informazione fanno sapere che le persone sospettate avrebbero aiutato i clienti ad aprire dei conti offshore senza riferire alle autorità i casi di sospetto riciclaggio che avvenivano attraverso le filiali.

Secondo la stampa locale, nel 2016 più di 900 clienti sarebbero stati assistiti da una sede della banca registrata nelle Isole Vergini e il volume d'affari sarebbe di ben 311 milioni di euro. Queste notizie hanno ovviamente fatto crollare il titolo in borsa che è calato del 3,19% a 8,32 euro appena sono trapelate le informazioni sulle perquisizioni.

Intanto la banca ha diffuso una propria nota per la stampa in cui ha detto semplicemente che la polizia sta conducendo delle indagini in alcuni uffici in Germania e che è correlata ai Panama Papers, ma gli ulteriori dettagli saranno comunicati a tempo debito.

Un'altra notizia che riguarda Deutsche Bank in questo periodo è quella del possibile abbandono del proprio incarico da parte di Tom Patrick, numero uno negli Usa, probabilmente a causa del fatto che, dopo aver annunciato piani per razionalizzare le operazioni negli Stati Uniti, ha fallito lo stress test della Fed.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO