Fico: "Solo fango su Di Maio, dl sicurezza? Assente per dissenso"

Le parole del presidente della Camera a margine del convegno all'Accademia dei Lincei

fico di maio dl sicurezza

Roberto Fico difende Luigi Di Maio e prende le distanze dal dl sicurezza approvato alla Camera il 28 novembre. Il presidente della Camera ha parlato a margine di un convegno all’Accademia dei Lincei rispondendo per qualche minuto alle domande dei giornalisti. Incalzato sul “caso Di Maio”, con il papà del vicepremier finito nel mirino di autorità e media per via di alcune assunzioni in nero, Fico ha replicato: "Contro Di Maio - in questo momento - un fango incredibile. Quando leggo sia articoli di stampa o ascolto qualsiasi trasmissione non c’è mai niente che fa riferimento a una colpa di Luigi, niente che fa riferimento a una sua colpa né passata né nelle sue vesti di ministro. Questo - aggiunge il presidente della Camera - non è modo di fare perché non è più politica, sono attacchi personali ingiustificati, che nella nostra società fanno solo male, non hanno alcun senso".

Insomma, una difesa senza se e senza ma nei confronti del compagno di partito, mentre continua il botta e risposta a distanza con Matteo Salvini per il decreto sicurezza. "Se la mia assenza al momento della votazione è stata interpretata come una presa di distanza dal provvedimento? Avete interpretato bene", ha aggiunto Fico. Parole che non sono piaciute al ministro dell’Interno, che rispondendo a precisa domanda sulla posizione del presidente della Camera sul decreto sicurezza ha detto: "Ma l’ha letto?". Uscendo dal convegno, la replica della terza carica dello Stato a Salvini è stata secca: "È chiaro che l’ho letto. Io leggo i provvedimenti".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO