Ponte Morandi: la procura di Genova sentirà Delrio e Di Pietro

ponte morandi genova delrio

La procura di Genova sentirà gli ex ministri Antonio Di Pietro e Graziano Delrio come persone informate sui fatti in merito all’inchiesta del crollo di Ponte Morandi. Lo riferisce l’Ansa, secondo cui la scelta della procura è dettata dalla volontà di fare chiarezza fino in fondo sulle responsabilità del crollo dopo la conclusione del primo “giro” di interrogatori, con diversi indagati che si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Il calendario prevede che Graziano Delrio sarà in Procura il 19 dicembre prossimo, mentre Anton Di Pietro sarà sentito due giorni dopo, il 21. È stato durante il ministero Delrio, predecessore di Toninelli, che si è svolto il lungo iter per la ristrutturazione del ponte, in realtà approvato ma mai messo in atto. Di Pietro, invece, è stato ministro tra il 2006 e il 2008, ossia durante il periodo in cui venne firmata la convenzione con Autostrade per l’Italia.

Ponte Morandi: la maratona di Genova in onore delle vittime

Intanto, si è corsa proprio oggi la maratona di Genova il cui percorso è stato allungato dai tradizionali 42,195 km a 43 proprio per onorare le vittime del ponte Morandi. Il percorso gara è stato rivisto in modo tale da attraversare anche via Fillak, a ridosso del viadotto crollato. Come riferisce ‘Rainews’, al momento del passaggio sotto il ponte la commozione ha preso il sopravvento sull’agonismo. In tutto, sono stati 1.400 i partecipanti all’evento, 1.000 alla maratona tradizionale, mentre 400 hanno preso parte alla gara mini da 11 chilometri. Il via è stato dato dalla triestina Rita Giancristofaro, appassionata podista superstite del crollo del ponte, che è stata costretta a subire quattro interventi chirurgici.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO