Manovra, fiducia alla Camera con 330 sì e 219 no

Ora la palla passa al Senato.

Votata la fiducia al maxiemendamento Manovra

La Camera ha votato la fiducia al maxiemendamento alla manovra finanziaria del Governo Conte con 330 sì, 219 no e un solo astenuto. Questa sera prosegue l'esame del provvedimento per l'approvazione definitiva che arriverà domani, poi il testo passerà al Senato.

Durante le dichiarazioni di voto ci sono stati gli interventi delle opposizioni. Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d'Italia, ha detto:

"Non voteremo né la fiducia, né la manovra. C'è chi ha stappato lo champagne mesi fa, ma oggi non sappiamo neanche quali sono i saldi... Saremo qui a Montecitorio per manifestare con gli artigiani, i commercianti, gli imprenditori che dicono no. Con i soldi stanziati in legge di bilancio per il reddito di cittadinanza ci sono 133 euro al mese a persona, non 780 euro. È il complotto mondiale delle calcolatrici? Vi abbiamo difeso, abbiamo difeso il governo e la nazione contro gli attacchi dell'Ue. Lo abbiamo fatto perché siamo sovranisti nel senso più puro del termine. Non potevamo che apprezzare un governo che sceglieva di alzare la testa verso l'Ue. Siete partiti temerari, spavaldi e invece adesso fate marcia indietro"

Luigi Marattin, capogruppo PD in Commissione Bilancio alla Camera, ha detto:

"Non sapete come uscire fuori dalle bugie, dalle misure fantasma. Mettete solo le bandiere di partito e questo è tipico di chi se ne frega e fa marketing di bassa lega. Quando ve ne andrete, lascerete danni serissimi di finanza pubblica: non possiamo fare altro che lottare lealmente in questa Aula e dire no alla fiducia"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO