Roma, Matteo Salvini a Piazza del Popolo: "Questo governo durerà 5 anni" - FOTO

"Se i portavoce di poteri forti sono contro di noi, vuol dire che stiamo facendo le cose giuste per 60milioni di italiani"

Ha preso il via alle 11 a Piazza del Popolo a Roma, come da programma, la grande manifestazione della Lega e di Matteo Salvini, anticipata ormai da settimane a suon di immagini "lui/lei non ci sarà" con una sorta di elenco dei "nemici" del leader leghista.

400 giornalisti italiani e stranieri accreditati all'evento e oltre 250 pullman e tre treni speciali arrivati a Roma da ogni parte d'Italia per quella che, almeno sulla carta, si preannuncia una manifestazione con altissima affluenza, frutto di mesi di assidua e prepotente propaganda fatta dal Ministro dell'Interno e dai colleghi leghisti.

L'evento viene seguito in diretta streaming dai principali profili social di Matteo Salvini, da Facebook a YouTube, mentre il vicepremier si prepara a ricordare anche le vittime della tragedia di stanotte a Conegliano:

Oggi a Roma ci saranno 50mila, centomila persone che in maniera composta e pacifica vogliono ragionare sul futuro del Paese, con la preghiera per chi crede, con totale rispetto e vicinanza alle vittime della tragedia nelle Marche. [...] La piazza di oggi è un momento rivolto al futuro: al rispetto va accompagnata la costruzione, i fatti, più delle parole. Sarà una piazza vicina alle Marche, come in passato siamo stati vicini a Genova. Certo non può essere un giorno di festa: ma oggi è l'Immacolata che trascorriamo con delle lacrime che non avremmo voluto spendere. Nostro dovere è lavorare per non avere più casi del genere. Non è stata una fatalità.

ROMA, TRA POCO COMINCIAMO!

Roma, piazza del Popolo: siete uno spettacolo! #iocisono

Posted by Matteo Salvini on Saturday, December 8, 2018

Primi arrivi in piazza del Popolo. #iocisono

Posted by Matteo Salvini on Saturday, December 8, 2018

Le dichiarazioni di Matteo Salvini a Roma

Il Ministro dell'Interno è andato a ruota libera sul palco di Piazza del Popolo a Roma, ribadendo tutte le promesse fatte in questa campagna elettorale continua, dimostrando di aver capito come raggiungere la pancia dei suoi seguaci, tra luoghi comuni e dichiarazioni di intenti.

Il leader della Lega ha assicurato tutti sulla tenuta dell'esecutivo gialloverde, snocciolando obiettivi:

Questo governo mantiene tutti i suoi impegni e dura 5 anni: sarà giudicato dal numero di culle che tornano a riempirsi in questo Paese, dal numero di bambini che nascono e tornano ad avere non un genitore 1 e 2 ma una mamma e un papà. [...] Adozioni più veloci e meno costose sono un dovere per un governo che vuole rispettare la sua gente.

Poi, certo di parlare a nome di "60 milioni di italiani", si è detto pronto ad andare in Europa e trattare in nome dei cittadini italiani, nonostante la risposta dell'UE sia già chiara da tempo, così come le critiche alla manovra finanziaria che il governo Conte continua a definire ottima:

Chiedo il mandato di andare a trattare con l'Ue non come ministro ma a nome di 60 milioni di italiani che vogliono lasciare ai loro figli e nipoti un'Italia migliore. Se c'è il vostro mandato non abbiamo paura di niente e di nessuno. Qualcuno ha tradito il sogno europeo, noi daremo il sangue per una nuova comunità Europea fondata sul rispetto, sul lavoro, sulla crescita, sull'equità.

Salvini ha sottolineato più volte di parlare a difesa di tutti gli italiani e anche lui, come fa spesso il Movimento 5 Stelle, ha tirato in ballo i cosiddetti "poteri forti":

Abbiamo cominciato il cammino giusto. Se i portavoce di poteri forti sono contro di noi, vuol dire che stiamo facendo le cose giuste per 60milioni di italiani. E non molleremo mai.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO