Il cambiamento climatico e Satana: tanta ironia per la teoria del capo gabinetto del ministero della Famiglia - VIDEO

"Satana negli ultimi tempi che precedono la parusia sarà scagliato sulla Terra con grande furore sapendo che gli resta poco tempo"

Il cambiamento climatico è, almeno in parte, colpa di Satana. Questo potrebbe essere la dichiarazione di un troll che si diverte a deridere sui social network gli utenti più creduloni, ma purtroppo non è così. A pensarla in questo modo è il capo di gabinetto del Ministro della Famiglia e della Disabilità, Cristiano Ceresani, già capo legislativo della sottosegretaria Maria Elena Boschi dal 2014 al 2016.

Ceresani ha pubblicato il suo primo libro - Kerygma, Il Vangelo degli ultimi giorni, presentato lo scorso novembre presso la Sala della Lupa di Palazzo Montecitorio - e stamattina è stato ospite di Uno Mattina, dove ha provato a spiegare quelle che, secondo lui, sarebbero le cause del cambiamento climatico. Tutto era partito piuttosto bene:

È ovviamente colpa dell’uomo, della sua incuria, della sua avarizia, della sua ingordigia. Se abbiamo calpestato questo pianeta che è l’unico che abbiamo e che non possiamo sostituirlo è colpa dell’uomo.

Poi, però, è arrivato quel "ma..." che non lascia mai presagire nulla di nuovo. E infatti:

Ma nell’uomo, come nella storia umana, agiscono forze trascendenti. Nel cuore dell’uomo agisce la tentazione. Io nel libro cerco di spiegare come il fatto che Satana negli ultimi tempi che precedono la parusia sarà scagliato sulla Terra con grande furore sapendo che gli resta poco tempo, proprio per prendere di mira il creato e la creazione è un dato teologico. Dinanzi a questo dato teologico, io faccio delle domande: perché ci viene rivelata questa cosa? Cioè, perché andando a leggere nelle scritture questo tema dello sconvolgimento finale viene evocato? Lo paragono a quel che accade oggi, e quel che accade è oggi è qualcosa del tutto inedito nella storia dell’umanità, che non è mai accaduto e gli scenari che abbiamo ce li hanno raccontati prima, sono molto molto pericolosi per la sopravvivenza del genere umano.

Non è affatto la prima volta che Ceresani associa il cambiamento climatico a forze superiori ed è sufficiente fare un giro sulla sua bacheca per rendersi conto del soggetto. Ogni suo post pubblico è funzionale alla promozione del libro e ogni notizia sui cambiamenti climatici è accompagna da una piccola riflessione, che rimanda ovviamente al primo libro di Ceresani. Qualche esempio?

Il 4 dicembre scriveva:

Mentre la terra continua a surriscaldarsi e gli uragani, le inondazioni, gli incendi e gli altri eventi estremi si moltiplicano, è in corso in Polonia la #cop24 sui cambiamenti climatici, forse una delle ultime occasioni che i grandi della terra e noi tutti abbiamo per evitare un’ecatombe ecologica. Nessuno dice, però, che anche questa ennesima e assai concreta minaccia che incombe sull’umanità potrebbe esserci stata predetta affinché il pianeta possa essere salvato da ciò che già ora si sta manifestando! Vedere e leggere per credere!

L'11 novembre, invece:

La mia prima intervista su Kerygma, in cui cerco di spiegare come le profezie bibliche sulla fine dei tempi e il Ritorno di Cristo non siano mere allegorie, versetti simbolici la cui esegesi è riservata a qualche eletto, ma come esse siano state formulate lì, nelle Scritture, per dire qualcosa di preciso e di concreto a noi, uomini increduli del terzo millennio.

E, ancora, il 31 ottobre:

Le alterazioni climatiche, il terrorismo islamista, le apparizioni mariane, le tensioni in medio oriente, l’economia del petrolio, l’anarchia morale, così come l’ingegneria genetica, l’intelligenza artificiale, le biotecnologie e gli altri prodigi della scienza e della tecnica del XXI secolo...e se fosse stato già tutto predetto?

Inevitabile, quindi, che invitato in trasmissione per parlare proprio di quel libro, Ceresani tornasse sull'argomento. Così è stato e le facce allibite dei due conduttori dicono tutto, così come dicono tutto anche le centinaia di commenti arrivati via Twitter, che hanno già trasformato Ceresani nel nuovo imbarazzo del governo di Giuseppe Conte.

Il cambiamento climatico e Satana: l'ironia su Twitter

Cristiano Ceresani

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO