M5S, Beppe Grillo provoca il neo forzista Dall'Osso e lui risponde

Beppe Grillo: "Offro il doppio di qualunque cifra possa offrire #Berlusconi (The Muppet) per l'acquisto di parlamentari in saldo! Pago cash!". Dall'Osso: "Berlusconi non mi ha dato nulla, solo rispetto e libertà"

Due giorni fa Matteo Dall'Osso ha deciso di lasciare il gruppo alla Camera dei Deputati del Movimento 5 Stelle per passare a Forza Italia. Si è trattato di un vero colpo di scena, che ha lasciato senza parole anche i leader del M5S, compreso Luigi Di Maio che ha detto di voler "capire bene quello che è successo" ed anche che "Matteo è quanto di più lontano ci sia da Forza Italia". Alla base della scelta di Dall'Osso, parlamentare malato di Sla, ci sarebbe la bocciatura di un suo emendamento in Commissione Bilancio, con il quale chiedeva di stanziare 30 milioni di euro per "innovazione tecnologica delle strutture, contrassegno e segnaletica per la mobilità delle persone con disabilità".

Dall'Osso prima della votazione aveva anche lanciato un accorato appello ai suoi compagni di partito, così come ai colleghi della Lega, ma alla fine hanno prevalso le strategie della maggioranza. Proprio questa bocciatura avrebbe indotto Dall'Osso a lasciare il Movimento 5 Stelle decidendo contestualmente, dopo aver incontrato Berlusconi, di iscriversi al gruppo di Forza Italia.

Beppe Grillo, senza nominare direttamente Dall'Osso, oggi ha ironizzato sulla vicenda con un post su Facebook, dando del venduto all'ex deputato dei 5 Stelle: "Offro il doppio di qualunque cifra possa offrire #Berlusconi (The Muppet) per l'acquisto di parlamentari in saldo! Pago cash!"

Non si è fatta attendere la replica del neo-forzista, totalmente convinto della sua scelta: "Mi dispiace davvero tremendamente che Beppe possa anche solo pensare una cosa del genere. Ma Beppe sappia che il presidente Berlusconi non mi ha dato nulla, solo rispetto e libertà e mi spiace che per accendere la luce sulla disabilità io sia dovuto arrivare ad un gesto così forte (con tutte le pesanti conseguenze che sto subendo!)".

Poi Dall'Osso ha ricordato l'infelice battuta dello stesso Beppe Grillo sugli affetti dalla sindrome di Asperger, pronunciata nel suo intervento durante l'evento Italia 5 Stelle dello scorso 21 ottobre: "Lui (Beppe Grillo ndr) in tutti questi mesi l'unica cosa che è riuscito a dire sulla disabilità è stata l'infelice battuta sulla sindrome di Asperger durante la manifestazione ad Italia 5 Stelle dello scorso settembre (in realtà era il 21 ottobre ndr). Beppe ti voglio bene, ricomprami al doppio, ovvero zero centesimi, ma con tutto il cuore del mondo".

Intanto Mara Carfagna si è detta pronta a scommettere che quello di Dall'Osso non resterà un caso isolato: "per molti ragazzi appassionati il M5s è diventato una gabbia, una prigione e come conseguenza guardano alle nostre battaglie per la libertà e contro le discriminazioni con interesse".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO