Roma, Virginia Raggi: "Anche i rom hanno diritto alla casa popolare"

La sindaca ha risposto a un bambino nomade che teme gli sgomberi.

La sindaca di Roma Virginia Raggi ieri è stata all'inaugurazione della palestra "Ex Toniolo" e a un certo punto si è ritrovata a rispondere a un bambino rom che aveva paura di essere sgomberato dal campo in cui vive attualmente. La prima cittadina della Capitale ha risposto:

"Anche i nomadi se hanno condizioni economiche svantaggiose hanno diritto di ottenere una casa popolare, esattamente come le persone non rom. Non si può essere schedati se si è o meno rom"

Poi ha spiegato che il suo obiettivo è di superare il sistema dei campi nomadi, dando "un ventaglio di possibilità anche alle persone che ci vivono, perché hanno i nostri stessi diritti". Ha infatti definito quella dei campi rom "una bruttissima esperienza" e ha aggiunto:

"Chi ha diritto a una casa popolare vada in graduatoria per una casa popolare, chi lavora e ha la possibilità di pagarsi una casa vada in affitto. Il Comune mette addirittura a disposizione di queste famiglie relegate per tanti anni lì dentro delle somme per aiutare a pagare l'affitto perché in questo momento è più difficile..."

Infine, diretta ancora al ragazzino, gli ha detto:

"Io ti voglio aiutare non ti voglio sgomberare e lasciarti così. Quella però è una situazione intollerabile di discriminazione, va superata un passo per volta"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO