Manovra, Salvini: “Non ci caliamo le braghe davanti all’Europa”

salvini non ci caliamo le braghe con L'Europa

Nel vertice di governo Conte-Di Maio-Salvini-Tria di stasera si cercherà di trovare la quadra sulla manovra di bilancio, una soluzione in grado di evitare la procedura d’infrazione Ue. Il ministro dell’Interno in ogni caso spiega che l’Italia non si calerà le braghe per far contenta l’Europa: "Nelle prossime ore ci sarà la cartina di tornasole. Sapremo se a Bruxelles hanno voglia di costruire e portano rispetto o se prevale il pregiudizio per un governo dell'imprevisto".

Secondo Salvini "volere è potere. Non chinare il capo, non calare le braghe, non andare in giro con un cappello in mano. Questo ho promesso di fare e vogliamo cominciare a farlo". Il leader del Carroccio ha parlato in casa, alla Scuola di formazione politica della Lega: "noi siamo per loro un governo dell'imprevisto e in questo periodo storico c'è bisogno di imprevisti da gestire con l'intelligenza perché il calcolo delle probabilità ci ha portato nel burrone".

Matteo 
Salvini ha poi chiuso definitivamente all’ecotassa proposta dall’altro vicepremier Luigi Di Maio, parlando anche per il M5s: "L'ecotassa non ci sarà. Non c'è nel contratto di governo. Posso dirlo sia a nome mio e sia del Movimento 5 Stelle che non ci sarà nessuna nuova tassa sulle auto". Secondo il ministro: "un conto è aiutare le auto non inquinanti, un conto è penalizzare chi non può permettersi queste nuove auto che costano decine di migliaia di euro".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO