Eurostat: in Italia sempre più giovani vivono con i genitori

Ancora una volta l'Italia si è confermata tra i Paesi dell'Unione Europea con un'alta percentuale di under 35 che vivono ancora in casa insieme ai genitori. Secondo le rilevazioni dell'Ufficio di Statistica dell'Unione Europea ben il 66,4% dei giovani (65,8% nel 2018), in età compresa tra i 18 ed i 34 anni, vive ancora a casa dei genitori, contro una media europea del 50%. In particolare sono di più gli uomini quelli che faticano ad abbandonare la casa dei genitori (il 72,9%), rispetto alle donne (59,8%).

Peggio dell'Italia solo la Grecia (67,2%), la Croazia (73,2%), la Slovacchia (70,9%) e Malta (67,3%). Il primato dell'indipendenza dei giovani spetta invece alla Finlandia, dove solo il 18,7% vive ancora a casa con i genitori. A pesare sulla situazione italiana, così come su quella degli altri Paesi, c'è la disoccupazione oltre al lavoro precario e sottopagato.

La distanza dagli altri Paesi della zona Ue aumenta se si prende in esame la fascia di età tra i 25 ed i 34 anni, quando generalmente è terminato il periodo dedicato agli studi. In Italia quasi il 50% dei giovani adulti vive ancora nella casa familiare, contro il 17,3% della Germania, 14,9% della Gran Bretagna, il 13,5% della Francia, l'11,4% dell'Olanda o il misero 6% della Svezia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO