Papa Francesco ai politici: "Non si possono accusare i migranti di tutto"

"Non sono sostenibili i discorsi politici che tendono ad accusare i migranti di tutti i mali e a privare i poveri della speranza"

Papa Francesco

Papa Francesco torna a parlare dei migranti a pochi giorni dalle sue ultime dichiarazioni sul tema - "accogliere i migranti è responsabilità morale" - e stavolta ha voluto attaccare direttamente i politici, senza fare nomi, che attribuiscono ai migranti la responsabilità di tutti i problemi che un Paese si trova ad affrontare.

Il nuovo messaggio di Papa Francesco è arrivato in vista della Giornata Mondiale della Pace, che ricorrerà il 1° gennaio prossimo, e già dal titolo lascia presagire una sorta di tirata d'orecchie per i tanti politici che hanno fatto della lotta ai migranti un vero e proprio cavallo di battaglia, "La buona politica è al servizio della pace".

Bergoglio elogia le funzioni del buon politico, poi si concentra sui vizi:

È chiaro a tutti che i vizi della vita politica tolgono credibilità ai sistemi entro i quali essa si svolge, così come all’autorevolezza, alle decisioni e all’azione delle persone che vi si dedicano. Questi vizi, che indeboliscono l’ideale di un’autentica democrazia, sono la vergogna della vita pubblica e mettono in pericolo la pace sociale.

Tra i vizi il Pontefice inserisce "la corruzione, la negazione del diritto, il non rispetto delle regole comunitarie, l’arricchimento illegale, la giustificazione del potere mediante la forza o col pretesto arbitrario della “ragion di Stato”, la tendenza a perpetuarsi nel potere, la xenofobia e il razzismo, il rifiuto di prendersi cura della Terra, lo sfruttamento illimitato delle risorse naturali in ragione del profitto immediato, il disprezzo di coloro che sono stati costretti all’esilio".

Ed è qui che arriva il monito:

Non sono sostenibili i discorsi politici che tendono ad accusare i migranti di tutti i mali e a privare i poveri della speranza. Va invece ribadito che la pace si basa sul rispetto di ogni persona, qualunque sia la sua storia, sul rispetto del diritto e del bene comune, del creato che ci è stato affidato e della ricchezza morale trasmessa dalle generazioni passate.

Papa Francesco parla in generale, non fa nomi e non fa riferimenti specifici a Paesi del Mondo, ma probabilmente a qualche politico italiano che si professa cattolico in questo momento staranno fischiando le orecchie...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO