Brexit, visti di lavoro per i cittadini europei solo per un anno

brexit visti di lavoro per un anno

Con la Brexit i visti di lavoro temporanei per i cittadini europei saranno limitati a 12 mesi mentre per quei lavoratori altamente specializzati, con un salario minimo di 30.000 sterline all'anno, i visti potranno durare 5 anni.

Dopo il non facile accordo raggiunto nel governo britannico sulla Brexit, cominciano a delinearsi le restrizioni che Londra vuole imporre nei confronti degli ex concittadini europei. Le nuove regole sono contenute nel libro bianco sull'immigrazione che il governo di Theresa May sta mettendo a punto.

Sulle 30.000 sterline annue, la soglia per ottenere un visto da lavoratore specializzato per i cittadini europei in entrata nel Regno Unito, la discussione non è però ancora terminata. 30.000 sterline è la soglia che ad oggi viene applicata a diverse categorie di lavoratori extra Ue. Il ministro dell'Interno Sajid Javid alla Bbc ha detto: "Non fisseremo oggi la soglia precisa. È importante consultare e ascoltare le aziende per trovare quella giusta".

Spauracchio No deal per le imprese

Inoltre in caso di "No Deal", ovvero in caso di mancato accordo di uscita tra Londra e Ue sulla Brexit entro il 29 marzo 2019, i beni in arrivo dal Regno Unito verso l'Ue potrebbero essere soggetti a controlli doganali, un disastro per le imprese. Una prospettiva assolutamente da scongiurare tanto che le 5 organizzazioni imprenditoriali britanniche principali spiegano con un comunicato congiunto che con il No deal "affronterebbero nuovi costi doganali enormi".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO