L'anticipazione di Bloomberg: "La Tav Torino-Lione è stata bocciata"

L'agenzia Bloomberg ha diffuso una presunta indiscrezione, che dovrebbe arrivare da “due persone vicine al dossier”

L'agenzia Bloomberg ha reso nota una presunta indiscrezione circa i lavori dei tecnici sull'analisi costi-benefici relativa alla realizzazione della Tav Torino-Lione. I risultati definitivi non sono ancora noti, ma stando a questa indiscrezione i tecnici avrebbero concluso che i costi dell'opera superano i benefici che questa porterebbe. A fornire questa indiscrezione sarebbero state "due persone vicine al dossier".

Questo primo verdetto darebbe sicuramente ragione ai No Tav, che da anni ed anni denunciano proprio l'infondatezza delle previsioni di traffico offerte a sostegno della necessità dell'opera, indicandole come totalmente sballate. All'appello, però, mancherebbe ancora l'analisi amministrativa, che chiarirà se è davvero conveniente fermare l'opera a questo punto; considerando quindi i soldi già spesi. La situazione è paradossale, ma potrebbero essere proprio i costi già sostenuti - per un'opera che non si ripagherà - a rendere giustificato il completamento della stessa.

Mario Virano, direttore generale di Telt, società di proprietà delle ferrovie francesi e italiane, ha preferito non commentare: "Non sappiamo nulla e siamo molto prudenti del commentare anticipazioni. Ci devono essere atti ufficiali, che dovranno essere condivisi con la Francia. Siamo in fiduciosa attesa".

Il Ministro Toninelli ha invece smentito questa presunta anticipazione: "Di fronte alle indiscrezioni di stampa odierne, smentisco che sia stata completata l’analisi costi-benefici sul Tav Torino-Lione. Quando sarà effettivamente portata a termine e sarà stata condivisa con gli interlocutori interessati, sarà naturalmente pubblicata, in ossequio a quel principio di trasparenza che abbiamo sempre osservato".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO