F35, il governo Conte ne compra sei. Tofalo (M5S): "Non possiamo rinunciare a una grande capacità aerea per l'Aeronautica"

Ma Di Maio resta scettico.

F35 M5S

Gli F35 sono sempre stati considerati inutili e addirittura anticostituzionali dal MoVimento 5 Stelle. Si sprecano gli attacchi fatti ai precedenti governi da parte dei vari Roberto Fico, Alessandro Di Battista e compagnia. Ma quando si va a governare, le cose cambiano, anzi, si scopre che non si possono cambiare come si vorrebbe e allora ci si adatta.

Un po' come la Tap, che il M5S diceva che con loro al governo non si sarebbe fatta e invece si fa eccome, anche con gli F35 si deve fare i conti con gli impegni già presi dai precedenti governi e ci si rende conto che le promesse non si possono mantenere. Ecco allora che il ministero della Difesa guidato da Elisabetta Trenta è giunto a un compromesso e invece di acquistare tutti i dieci F35 opzionati dal governo Gentiloni, ne ha acquistati sei, che sono comunque un bel numero, considerato che costano 150 milioni di dollari l'uno.

E il Sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo, che è del M5S, il 6 luglio aveva detto al Fatto Quotidiano: "Non compreremo altri F35, valuteremo se mantenere o togliere i contratti in essere perché potremmo scoprire che tagliare costa più che mantenere". Adesso ha fatto marcia indietro e ha messo in imbarazzo i suoi esaltando addirittura l'acquisto fatto:

"È normale che dobbiamo fare un po' di calcoli, sia economici sia tecnologici. Ma resta ovvio che non possiamo rinunciare a una grande capacità aerea per la nostra Aeronautica"

Luigi Di Maio si è così ritrovato a rispondere (praticamente con una supercazzola, come fa spesso) a domande sugli F35 nelle sue recenti ospitate in radio e tv. A Circo Massimo, su Radio Capital, ieri ha detto:

"F35 è un programma su cui continuiamo a essere perplessi, elogiarne la tecnologia non vuol dire che si voglia rifinanziarlo"

E questa mattina ad Agorà ha detto:

"Il M5S è sempre stato critico con gli F35. Il sottosegretario ne esalta la tecnologia. Nel 2019 faremo una revisione di questo programma. I primi sono stati acquistati, ma ne riparleremo. Noi abbiamo progetti fantastici a livello europeo. Questa manovra ha recuperato mezzo miliardo da spese militari inutili. Per me gli F35 non sono il primo pensiero di questo Paese"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO