Manovra, Salvini: "Ora c'è un governo con le palle"

È iniziato con un affondo ai giornalisti e alla stampa italiana il lungo commento del vicepremier Matteo Salvini al maxiemendamento alla manovra finanziaria approvato nella notte dal Senato e pronto a proseguire il proprio percorso alla Camera subito dopo Natale.

Un affondo ai giornalisti, che non avrebbero capito la manovra finanziaria e starebbero facendo un servizio ai "poteri forti che non vogliono che le cose cambino", e tanti complimenti al "popolo della rete", che invece avrebbe le idee molto chiare e si starebbe adoperando per illustrare agli altri utenti di internet l'enorme rivoluzione fatta dal "governo del cambiamento".

Con queste preoccupanti premesse, il Ministro dell'Interno scredita il lavoro dei professionisti e incentiva invece il concetto che la vera informazione passa da Facebook, contribuendo a creare danni irreparabili tra milioni di analfabeti funzionali che fanno già enorme fatica a leggere più di due righe e fare un ragionamento ponderato su argomenti semplici, figuriamoci una manovra finanziaria di cui il governo, a diverse ore dall'approvazione del maxiemendamento, non ha ancora diffuso il testo nella sua versione corretta, rendendo di fatto difficile smentire le dichiarazioni che arrivano in queste ore.

Dovremo quindi fidarci delle liste di Luigi Di Maio e degli elenchi fatti da Salvini, che in quasi 30 minuti di diretta Facebook ha presentato la manovra come un vero cambiamento per l'Italia, definendo l'esecutivo gialloverde "un governo con le palle" e ribadendo gli esempi già fatti a più riprese, dal 62enne che potrà finalmente andare in pensione dopo 40 anni di contribuiti al giovane che, in modo quasi automatico secondo Salvini, prenderà immediatamente il suo posto di lavoro.

Penso a quelle Partite IVA che fatturano 30/40/50/60.000 euro e che dall'anno prossimo, con molta meno burocrazia, pagheranno il 15% di tasse. Non una lira in più, non una lira in meno. Il popolo delle partite Iva e dei piccoli imprenditori e liberi professionisti che faticano a sopravvivere fra tasse e burocrazia dall'anno prossimo avranno una vita più semplice.

E, ancora:

Penso a quei sindaci che ci stanno seguendo e ci stanno ringraziando perché avevano milioni di euro bloccati da anni che non potevano investire. Adesso potranno, gli abbiamo sbloccato la possibilità di spendere per le scuole, per le strade, per i giardini e per le biblioteche. E questi sono soldi che entrano nel circuito.

Sul fronte della sicurezza:

In questa manovra economica c'è un piano straordinario di assunzioni delle forze dell'ordine - Polizia, Carabinieri, Polizia penitenziaria, Guardia di finanza e Vigili del fuoco - che non c'è mai stato negli anni precedenti: 400 milioni di euro. Più di ottomila ragazze e ragazzi potranno indossare questa divisa con orgoglio nelle nostre città. E quei soldi li abbiamo recuperati anche grazie ai tagli su un'immigrazione fuori controllo.

La manovra finanziaria, è sempre Salvini a dichiararlo e prometterlo, permetterà a milioni di italiani di procreare e di metter su famiglia:

Si dà una mano anche a coloro che non hanno lavoro da anni per trovare la possibilità di una formazione professionale e di un nuovo lavoro, perché una donna e un uomo che non lavorano - in Italia sono 6 milioni - non hanno speranza, non costruiscono famiglia e non mettono al mondo dei figli. In questa manovra non solo si conferma il bonus bebè, si aumentano i contributi per chi manda il bimbo all'asilo nido. Si aiutano davvero le famiglie, non a chiacchiere. Con questa manovra economica entriamo nelle case dei 4 milioni di disabili con un investimento di un miliardo di euro.

A quanto contenuto nella manovra finanziaria, che sarà approvata definitivamente entro la fine del 2018, dovrà fare seguito un'applicazione corretta delle varie misure e per quanto si voglia dare massima fiducia all'esecutivo gialloverde e alle sue promesse, non possiamo che restare in attesa e vedere come il tutto si tradurrà in modo concreto e quanto il cambiamento sarà davvero positivo, nel lungo termine, per l'Italia.

Matteo Salvini

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO