Sondaggi: Lega e M5S in calo dopo la manovra. Lieve crescita per il PD

Fondi Lega appello M5S Salvini non minimizzi

Primo calo sostanziale per la maggioranza al governo dal giuramento dell'esecutivo di Giuseppe Conte, che stando all'ultimo sondaggio pubblicato da Ipsos di Nando Pagnonceli ha visto calare il gradimento di quasi quattro punti percentuale, -3 per la Lega e -0,7 per il MoVimento 5 Stelle.

Se il 22 novembre il 36,2% degli intervistati si era detto pronto a sostenere la Lega di Matteo Salvini in caso di elezioni immediate, oggi lo farebbe soltanto il 32,9%, mentre la percentuale per M5S è passata da 27,7% a 27%. A guadagnare terreno sono stati il Partito Democratico, passato dal 16,8% al 18,1% e Liberi e Uguali, passato invece dall'1,5% al 2,8%.

A compensare il calo di Lega e M5S c'è anche Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, riuscito a conquistare quasi un punto percentuale in poco più di un mese. Nonostante il calo, però, il gradimento complessivo per il governo di Giuseppe Conte resta alto, mentre andando a vedere i tre vertici dell'esecutivo è ancora Luigi Di Maio il meno gradito: 43%, ben quindici punti in meno rispetto al luglio scorso.

Anche Salvini ha avuto un lieve calo di gradimento (-4 punti nell'ultimo mese), ma si attesta comunque al 56%.

sondaggio IPSOS Lega-M5S

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO