Manovra, tassa sul volontariato. Di Maio e Conte: "La cambieremo quanto prima"

"Si volevano punire coloro che fanno finto volontariato e ne é venuta fuori una norma che punisce coloro che hanno sempre aiutato i più deboli"

Luigi Di Maio

La manovra finanziaria attualmente in fase di approvazione prevede il raddoppio dell'Ires, l'imposta sul reddito delle società, per le associazioni che fanno volontariato e operano nel no-profit, che di fatto verranno equiparate nel pagamento dell'imposta alle società che, invece, operano a fini di lucro.

Nessuno era mai arrivato a tanto negli ultimi 50 anni, ma il governo gialloverde, pur di raschiare qualche milione di euro e mantenere le promesse fatte agli elettori, ha deciso di colpire il no-profit e le migliaia di associazioni che operano sul territorio italiano. O meglio, aveva deciso di farlo, ma ora è pronto a fare un passo indietro dopo esser stato travolto dalle polemiche.

A confermarlo oggi è stato il vicepremier Luigi Di Maio, che ha promesso di rivedere quell'articolo, ma non subito. Il tempo per l'approvazione della legge di bilancio stringe - la scadenza è fissata per il 31 dicembre 2018 - e non c'è tempo per effettuare nuove modifiche. Da qui, però, la promessa e un'ammissione di colpa:

Quella norma va cambiata nel primo provvedimento utile. Si volevano punire coloro che fanno finto volontariato e ne é venuta fuori una norma che punisce coloro che hanno sempre aiutato i più deboli. [...] Non possiamo intervenire nella Legge di Bilancio perché si andrebbe in esercizio provvisorio. Ma prendo l’impegno di modificarla nel primo provvedimento utile.

La versione della legge di bilancio che verrà approvata nei prossimi giorni, quindi, includerà un aumento dell'IRES per le onlus dal 12%, grazie al regime di tassazione agevolata fissato nel 1973, al 24%, il doppio. Non è chiaro, però, quando arriverà il provvedimento anticipato oggi da Di Maio, anche se il Presidente del Consiglio ha promesso che già a gennaio l'esecutivo punta a intervenire:

In merito alla norma sull’Ires formulata nella legge di Bilancio attualmente in discussione alla Camera dei Deputati, provvederemo quanto prima, a gennaio, a intervenire per riformulare e calibrare meglio la relativa disciplina fiscale. Le iniziative di solidarietà degli enti non profit, anche alla luce del principio di sussidiarietà, rappresentano uno strumento essenziale per un’efficace politica di inclusione sociale e di effettiva promozione della persona. Il Governo ha ben presente tutto questo e al Terzo settore sin dall’inizio ha dedicato grande attenzione.

Le iniziative di solidarietà degli enti non profit, anche alla luce del principio di sussidiarietà, rappresentano uno...

Posted by Giuseppe Conte on Thursday, December 27, 2018

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO