Manovra: passa la fiducia alla Camera, Forzisti in gilet azzurro: "Basta tasse"

manovra fiducia passa alla camera

La Camera dei deputati approva la questione di fiducia sulla Manovra posta dal governo con 327 sì. Il voto finale sulla Legge di bilancio ci sarà domattina. Il voto di fiducia è stato preceduto da una nuova bagarre in aula, dopo quella di ieri, con i deputati di Forza Italia che in gilet azzurro e con la scritta "Basta tasse" hanno protestato annunciando poi mobilitazioni di piazza. E in Piazza Montecitorio oggi c'è stato il sit-in contro le modalità di approvazione della manovra dei parlamentari e militanti del Pd. Per il vicepremier Luigi Di Maio le opposizioni: "non vogliono aiutare i poveri".

Pd diserta prima chiama del voto di fiducia

Il Pd non aveva partecipato alla prima chioma del voto di fiducia per rallentare i lavori, in precedenza il deputato Fiano aveva accusato il presidente della Camera Roberto Fico per la gestione dell'aula. Fico si era dovuto difendere dicendo che lui censura tutti se ce n'è bisogno. "Il Pd ha lavorato per anni al servizio di lobby, banchieri e privilegiati invece che dei cittadini più bisognosi, dei lavoratori e dei pensionati. Noi con la manovra del popolo stiamo facendo l'esatto contrario: è normale che ora il Pd protesti" ha detto il capogruppo M5s al Senato Stefano Patuanelli.

Lega: Forza Italia ridicola

La Lega invece se la prende maggiormente con gli ex alleati parlando di una "penosa ma comprensibile violenza del Pd, mentre è ridicolo e inspiegabile l'atteggiamento di Forza Italia per una manovra economica che, a differenza di quella che lo stesso Berlusconi votò quando governò con Monti e Fornero, inizia a smontare la stessa legge Fornero e restituisce diritti, dignità e soldi a lavoratori, imprenditori, disabili e a tutti gli italiani in generale" hanno detto i capigruppo del Carroccio al Senato e alla Camera, rispettivamente Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari.

Berlusconi: gilet azzurri in piazza in tutta Italia

Intanto Berlusconi annuncia gilet azzurri in piazza in tutta Italia a gennaio "per continuare la mobilitazione contro il governo giallo-verde a fianco dell'altra Italia seria e lavoratrice che ancora una volta viene ingiustamente penalizzata".

Manovra: oggi il voto di fiducia alla Camera dalle 17

Manovra, oggi il voto di fiducia alla Camera dopo la bagarre di ieri con le opposizioni furiose per la compressione dei tempi e tutto ciò che ne è derivato. La maggioranza sta facendo una vera e propria corsa contro il tempo perché qualora non riuscisse ad approvare la manovra entro il 31 dicembre scatterebbe l’esercizio provvisorio di bilancio. Le opposizioni, con il Partito Democratico in testa, sostengono di non aver potuto leggere la versione finale della manovra. I dem hanno anche sporto ricorso alla Consulta, che si pronuncerà il prossimo 9 gennaio.

Lega e Movimento 5 Stelle non si curano e caricano a testa bassa: a partire dalle 17 ci saranno le dichiarazioni di voto, mentre alle 18 prenderà il via la chiama. La votazione proseguirà fino alle 24 per via dei 244 ordini del giorno presentati al testo. La seduta poi riprenderà a Montecitorio alle 9 di domenica, con i deputati che saranno chiamati agli straordinari in un giorno di festa.

In mattinata, intanto, il Partito Democratico ha inscenato una protesta davanti a Montecitorio: vi hanno partecipato alcune decine di persone.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO