Post cancellato sul Blog delle Stelle, Di Maio infuriato: “cosa v'è venuto in mente”

di Maio cancella post su blog delle stelle

Un post eccessivo, controproducente, tanto da essere rimosso, come se non fosse stato mai pubblicato. Secondo il retroscena ricostruito oggi dal Corriere della Sera è stato Luigi Di Maio a pretendere che il post pubblicato ieri sul Blog delle Stelle, secondo cui in Italia la democrazia è in pericolo e si fa del terrorismo mediatico e psicologico, venisse cancellato. Contro il post poi rimosso si era scagliato subito il presidente della Camera Roberto Fico.

"Post boomerang"

"Quel post é un boomerang… Ma cosa vi è venuto in mente" avrebbe detto un irritato Di Maio ai suoi. Ma che il vice premier fosse completamente all’oscuro di quanto stava per essere pubblicato sul megafono digitale del MoVimento, seppur non gestito direttamente dal gruppo parlamentare M5s, non sembra molto probabile. Piuttosto forse non erano stati valutati bene gli effetti che il post incendiario avrebbe causato nella già caldissima aula di Montecitorio dove la manovra stava per essere approvata in via definitiva, tra critiche e proteste delle opposizioni.

"Dobbiamo rispettare l'opposizione"

"Non possiamo parlare di terrorismo mediatico, è un boomerang per noi: bisogna rispettare l’opposizione". La scelta di cancellare il post, che dal punto di vista della correttezza verso i lettori del Blog delle Stelle non è certo il massimo, sarebbe stata presa ai piani alti dopo un colloquio tra Di Maio e il premier Giuseppe Conte.

Una scelta condivisa anche dal giornalista Emilio Carelli, deputato del M5s (cui forse converrebbe affidare la supervisione della comunicazione politica del partito) che in aula ha detto: "Sono intervenuto perché è stato strumentalizzato il post del blog. Si parlava di terrorismo mediatico non di terrorismo. Detto questo, è stato un errore. Non si può, dai, così prestiamo il fianco agli attacchi delle opposizioni".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO