Di Maio a Bruxelles firmerà un manifesto contro le destre estreme

Farebbe parte di una nuova strategia condivisa con Di Battista in vista delle Europee.

Luigi Di Maio manifesto dei sette contro le estreme destre

Secondo quanto riportato oggi dal Corriere della Sera, il vicepremier e capo politico del MoVimento 5 Stelle Luigi Di Maio, la settimana prossima, subito dopo l'Epifania, volerà a Bruxelles dove firmerà uno speciale manifesto con altre forze politiche di sei diversi Paesi europei. Si tratterebbe di un documento, chiamato "Manifesto dei sette", contro le destre estreme.

Nei mesi scorsi, parlando delle elezioni europee di maggio 2019, Di Maio ha più volte detto di essere a lavoro per la costruzione di una nuova coalizione con forze politiche europee che si differenziano da quelle che sono state finora protagoniste nel Parlamento Europeo, ossia PPE e PSE. E si è anche sempre capito che alle elezioni di maggio il M5S si presenterà separato dalla Lega con cui governa in Italia.

Ebbene, il 2019 è arrivato ed è il momento di mettersi seriamente a lavoro sull'appuntamento elettorale primaverile, che è importantissimo. Proprio per questo motivo è tornato anche Alessandro Di Battista, che dovrà occuparsi della campagna elettorale. E la strategia che Di Battista e Di Maio hanno in mente è proprio quella di evidenziare le differenze del M5S rispetto alla Lega.

Rispetto alle elezioni di marzo 2018, infatti, secondo i sondaggi, mentre la Lega di Salvini avrebbe raddoppiato il 17,4% ottenuto, il M5S sarebbe calato dal 32,7% al 28%. Colpa del fatto che nel sodalizio con il Carroccio ha perso gran parte della sua identità e ha alzato bandiera bianca su molte delle sue sfide. Basti pensare alla sconfitta netta per quanto riguarda la Tap.

Ora, in Europa, non volendo far parte, per ovvi motivi, né del PPE (di cui fa parte Forza Italia), né del PSE (di cui fa parte il PD), il M5S accentua le distanze dalla Lega, che in Europa è alleata delle estreme destre, basti pensare al sodalizio con Marine Le Pen, e crea un gruppo tutto nuovo che fin dalla sua nascita si oppone proprio alle destre. Ne faranno parte, per esempio, i Verdi che hanno avuto un exploit in Baviera, con cui il M5S condivide le tematiche ambientali, anche se finora in Italia, dove è al governo, la gestione di questo argomento è stata fallimentare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO