Papa Francesco: "Abusi e coperture hanno minato la credibilità della Chiesa"

papa francesco benedizione messa di natale

Papa Francesco è tornato a parlare degli abusi sessuali compiuti da sacerdoti, vescovi e altre figure di rilievo della Chiesa Cattolica, a lungo - e in moltissimi casi ancora oggi - coperti da una rete di omertà che non si è mai vista in altri settori della società. Stavolta il Santo Padre, il cui papato è quello in cui la questione sta emergendo in tutta la sua estensione, ha affrontato l'argomento in una missiva inviata ai vescovi degli Stati Uniti, riuniti in questi giorni presso il seminario di Mundelein a Chicago.

Negli ultimi tempi la Chiesa negli Stati Uniti si è vista scossa da molteplici scandali che toccano nel più profondo la sua credibilità. Tempi burrascosi nella vita di tante vittime che hanno subito nella loro carne l’abuso di potere, di coscienza e sessuale da parte di ministri ordinati, consacrati, consacrate e fedeli laici; tempi burrascosi e di croce per quelle famiglie e tutto il Popolo di Dio.

Gli Stati Uniti sono uno dei Paesi in cui gli abusi sessuali sono stati compiuti da membri del clero in modo sistematico e i grandi scandali emersi in questi ultimi anni sono a decine, mentre molti altri vengono ancora taciuti. La credibilità della chiesa statunitense, e non solo, è stata inevitabilmente scalfita dalle terribili vicende emerse e dal modo in cui tutto è stato coperto e protetto per anni:

La credibilità della Chiesa si è vista fortemente messa in discussione e debilitata da questi peccati e crimini, ma specialmente dalla volontà di volerli dissimulare e nascondere, il che ha generato una maggiore sensazione di insicurezza, di sfiducia e di mancanza di protezione nei fedeli. L’atteggiamento di occultamento, come sappiamo, lungi dall’aiutare a risolvere i conflitti, ha permesso agli stessi di perpetuarsi e di ferire più profondamente la trama di rapporti che oggi siamo chiamati a curare e ricomporre.

Papa Francesco, fin dalla sua elezione, ha tentato di cambiare le cose e qualcosa è stato anche fatto, ma l'omertà è talmente potente che neanche il capo della Chiesa cattolica può fare miracoli. Da qui l'appello lanciato ai vescovi:

La lotta contro la cultura dell’abuso, la ferita nella credibilità, come pure lo sconcerto, la confusione e il discredito nella missione esigono, ed esigono da noi, un atteggiamento nuovo e deciso per risolvere il conflitto. [...] La ferita nella credibilità esige un approccio particolare poiché non si risolve con decreti volontaristici o stabilendo semplicemente nuove commissioni o migliorando gli organigrammi di lavoro come se fossimo capi di un’agenzia di risorse umane.

I destinatari di questa missiva, i vescovi della Conferenza Episcopale degli Stati Uniti del Nord America, stanno partecipando ad un ritiro suggerito proprio dal Santo Padre, degli Esercizi Spirituali che, come spiegato da Bergoglio, dovranno servire "per affrontare e rispondere evangelicamente alla crisi di credibilità che attraversate come Chiesa".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO