Di Maio: "Il reddito di cittadinanza riguarda solo gli italiani"

Luigi Di Maio

Il vicepremier Luigi Di Maio, archiviati i festeggiamenti del Natale e di Capodanno, si è recato oggi ad Alleghe, in provincia di Belluno, uno dei luoghi colpiti dal maltempo lo scorso ottobre, per un giro di ricognizione ufficiale e per dimostrare la vicinanza dell'esecuto gialloverde ai cittadini, e con l'occasione ha voluto rispondere alle domande dei giornalisti su due dei temi più caldi della legge di bilancio approvata alla fine dell'anno scorso.

Il reddito di cittadinanza, ha ribadito Di Maio, spetterà soltanto ai cittadini italiani. Il Movimento 5 Stelle non fa che ripeterlo, ma almeno stando al testo della legge di bilancio la cittadinanza italiana non è uno dei requisiti per accedere alla misura - e non può esserlo, pena il rischio di incorrere in problemi di incostituzionalità - ma dovrebbe esserlo avere la residenza in Italia da almeno 5 anni.

Tutto dipenderà da cosa verrà scritto del decreto attuativo, ma Di Maio è sicuro:

La legge, come abbiamo sempre detto, riguarda il reddito di cittadinanza per coloro che sono cittadini italiani.

L'altro argomento caldo è l'aumento della pensione minima, che salirà a 780 euro, così come quella di invalidità. Questo, lo ha ribadito il vicepremier, accadrà già a partire da febbraio/marzo prossimi, in data ancora da definire:

Al mio rientro a Roma istituiremo il decreto anche per quota 100 e il reddito di cittadinanza per gli italiani.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO