Salvini: "Col decreto sicurezza più tutele per i profughi" (VIDEO)

salvini chieti profughi

Matteo Salvini è in vista a Chieti. Il ministro dell’Interno è giunto nel centro abruzzese dopo un falso allarme bomba. Dopo una passeggiata in centro durante la quale ha concesso gli immancabili selfie, il vicepremier si è poi fermato per qualche minuto con i giornalisti presenti, che lo hanno inevitabilmente incalzato sulla polemica da parte di alcuni sindaci nei confronti del decreto sicurezza. "Per me non esiste polemica, c’è una legge dello Stato firmata dal presidente della Repubblica e applicata dal 99% dei sindaci", ha dichiarato il leader del Carroccio. "Qualche sindaco incapace che non sa gestire Firenze, Napoli, Palermo si inventa polemiche che non esistono… Nel decreto sicurezza ci sono più tutele nei confronti dei profughi regolari. I furbetti, i finti profughi, spacciatori e stupratori tornano a casa loro".

Salvini: "De Magistris vuole fare il velista?"

Poi, un attacco a Luigi De Magistris, sindaco di Napoli e tra i più strenui oppositori del dl sicurezza e del ministro in generale per via della politica sui migranti. "Se vuole fare il velista e aprire porti lo faccia - ammonisce il leader del Carroccio - , ma la competenza dei porti è del ministro Interno. Se ne occuperà quando farà il ministro dell’Interno".

Salvini: "Lega pronta a prendersi l'Abruzzo"

Il vicepremier ha ancora fatto campagna elettorale per la Lega, in vista delle elezioni regionali in Abruzzo: "Siamo qua per rilanciare l’Abruzzo, per dare più speranza, più lavoro, più certezze più sanità dopo anni di pessima amministrazione della sinistra - ha sottolineato prima di incontrare i superstiti della tragedia di Rigopiano - La scelta della Lega il 10 febbraio sarà una scelta di cambiamento, di sicurezza, di diritto alla salute e diritto alla vita. E chi ha sbagliato in passato, per quanto mi riguarda deve pagare fino in fondo. Deve esserci la certezza della pena. Non mollo di millimetro del resto qui sento tanta voglia di cambiamento: venerdì sotto le feste avere una piazza così piena a Chieti, non riuscire a fare un passo senza una stretta di mano vuol dire che il Pd la finirà di fare danni in Abruzzo e la Lega sarà la scelta del cambiamento. Ci stiamo preparando a governare questa splendida terra", ha concluso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO