De Falco: "Il contratto di governo è un paravento, non reggerà dopo le Europee"

Il senatore espulso dal MoVimento 5 Stelle si toglie qualche sassolino dalla scarpa...

Gregorio De Falco

Gregorio De Falco, il senatore espulso dal MoVimento 5 Stelle perché essersi astenuto e non aver votato la fiducia posta sul maxi emendamento alla manovra finanziaria, oltre che per non aver votato neanche il Decreto Sicurezza, si toglie ora qualche sassolino dalla scarpa.

Il Comandante, noto per la sua frase a Francesco Schettino "Salga a borgo, cazz0...", durante il naufragio della Costa Concordia, ha rilasciato un'intervista al Giornale durante la quale, alla domanda "quanto durerà il governo" ha risposto:

"Mi sembra di capire che andranno alle Europee ognuno con i propri simboli e separatamente e dopo penso cambierà qualcosa. In Europa si avrà un'ulteriore alleanza, ma non ci sarà più da chiamarla contratto. Il contratto non regge, è un paravento"

Sulla sua espulsione ha detto:

"Le motivazioni dell'espulsione io non credo neanche siano esaustive. Il provvedimento non reca una firma. In maniera generica si evoca questa figura «mitologica» dei probiviri. Credo non sia legale e questo mi conferma un modo di fare improvvisato. Mi si imputa di aver espresso, in alcune circostanze, opinioni e voti in dissenso dalle indicazioni del gruppo. Il codice etico prevede che se c'è un presidente del Consiglio espressione dei 5 stelle il parlamentare sia tenuto a dare la fiducia"

E sul fatto di non aver votato la fiducia ha spiegato:

"Qui abbiamo una situazione differente, perché il Presidente del Consiglio non è espressione del M5S, ma di un accordo con la Lega. Le soluzioni portate sono diverse rispetto al programma dei 5 Stelle. In particolare, sul punto del Decreto Sicurezza, c'è un quasi totale annullamento degli Sprar per cui era previsto un potenziamento"

Il senatore è pronto a procedere per vie legali:

"Dal punto di vista giuridico mi farò seguire da un avvocato. Entrerò, come da regolamento del Senato, nel Gruppo misto. Io sono di sinistra, su questo non c'è dubbio, però non vedo nel Pd alcuna possibilità. Sono legati ancora lì fermi, con Renzi che li ha tenuti ostaggio fino a ieri. Ecco perché è stato facile erodere il loro elettorato. Perché il Pd non ha proposta"

De Falco ha detto la sua anche sulla "rivolta dei sindaci" contro il Decreto Sicurezza su cui anche lui ha sempre espresso i suoi dubbi e che non ha votato:

"I sindaci stanno facendo ciò che giocoforza si deve fare. Per far sì che emerga l'incostituzionalità è necessario lo dica la Corte costituzionale"

Inoltre ha confermato che il MoVimento 5 Stelle si sta spostando a destra e che avrebbe dovuto fare una migliore analisi del voto il giorno dopo le elezioni, perché ha ricevuto molti voti da gente che prima votava a sinistra. È molto critico anche su un argomento di prossima discussione all'interno del governo giallo-verde, quello sulle autonomie regionali, che secondo lui, in realtà, significano "secessione".

De Falco ha inoltre raccontato che all'interno del MoVimento 5 Stelle si parla sempre poco di politica e si arriva al dunque "non con una posizione di sintesi, ma dopo aver ricevuto indicazioni" da parte del capogruppo che, a sua volta, le riceve da altri, ma i parlamentari non sanno da chi e ha aggiunto:

"Quando tu le ricevi da uno, dietro non vedi. Nel Movimento non c'è cultura democratica. Se neanche si discute allora si impone, qualcun altro impone"

Su chi sia a prendere le decisioni, De Falco ha detto anche:

"Non è facile capire chi c'è dietro. Guardate la mia espulsione: tra i probiviri dovrebbe esserci anche Fraccaro che fa parte del governo, quindi un ministro potrebbe aver concorso all'espulsione di un parlamentare. Ciò significa una questione di supremazia del governo nei confronti del Parlamento"

De Falco poi ha detto di non aver avuto quasi alcun rapporto con la Casaleggio e di aver visto Grillo ancora meno, cioè una volta soltanto a un evento pubblico. Su Di Battista ha detto che pensa che si candiderà alle elezioni europee.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO