Abruzzo, il 5 per mille di Tremonti che elimina la cooperazione e il volontariato

da https://blog.libero.it/E42/ Nella sempre minor complessità del panorama politico italiano una cosa l'abbiamo capita, masticata e rimasticata, ma (si spera) non ancora digerita: in Italia per fare il politico devi sapere chiaccherare tanto, ma proprio tanto, e fare i fatti quasi zero. Lo sa bene il governo marketing di Berlusconi, che si riempie la bocca di sparate un giorno si e l'altro pure.

L'ultima trovata pubblicitaria è il 5 per mille da devolvere ai terremotati abruzzesi del ministro dell'Economia Giulio Tremonti; il consulente di Emergency Gianpaolo Concari l'ha definita "inquietante e demagogica", ed è stato anche magnanimo. Questa trovata spot infatti rischia di danneggiare migliaia di associazioni, alcune delle quali sono pienamente impegnate anche in Abruzzo.

Visto l'impatto emotivo e mediatico della situazione abruzzese, come è naturale che sia, questo gesto rischia di essere una condanna, e forse è questa la volontà del governo. Sempre Concari in più fa notare che i "soldi per il terremoto in realtà ce ne sono già adesso si possono infatti anticipare e quindi smobilizzare i soldi dell'8 per mille.

La legge già prevede, all'art. 2 comma 1 del d. P. R. 10/03/1998, che, qualora l'8 per mille sia devoluto allo Stato, questo li utilizzi "per calamità naturali. Quindi basterebbe 'blindare' i fondi dell'8 per mille per indirizzare nuove risorse alla popolazione abruzzese", prosegue Concari. Si tratta di volontà politica, appunto.

Un altro elemento lo dà Marco Granelli, presidente del Csvnet (Coordinamento dei centri di servizio per il volontariato): "ricordo che sul 5 per mille lo Stato ha fissato un tetto, 380 milioni di euro. Se questo tetto si conferma, vuol dire che Tremonti non allarga gli interventi ma toglie i soldi ad attività di assistenza svolte dal non profit. Si tratta di fabbisogni che comunque continuano ad essere presenti, mi riferisco ai disabili, ai tossicodipendenti, all'assistenza domiciliare per gli anziani e così via". L'ennesima porcata, appunto.

Immagine|blog.libero.it

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO