Sea Watch, dieci Paesi (Italia compresa) pronti ad accogliere i 49 migranti

Sea Watch

Potrebbe concludersi a breve l'odissea dei 49 migranti bloccati da prima di Natale nel Mar Mediterraneo, al largo di Malta, a bordo della Sea Watch e della Sea Eye. Gli appelli delle due navi si sono rincorsi giorno dopo giorno, rimasti pressoché inascoltati da tutta Europa, ma ora che la situazione a bordo delle due navi si fa sempre più drammatica e disperata, l'UE si starebbe finalmente muovendo per far sbarcare i migranti.

Sarebbero dieci, infatti, i Paesi UE pronti ad accogliere i migranti, che sbarcherebbero a Malta. Tra questi ci sarebbero Italia, Germania, Francia, Lussemburgo, Portogallo, Olanda e Romania, ma l'accordo con Malta, che dovrebbe occuparsi delle operazioni di sbarco e di accoglienza dei migranti fino al loro trasferimento negli altri Paesi non è ancora stato raggiunto.

La diplomazia si sta muovendo in queste ore, ma sembra che Malta voglia inserire nell'accordo anche la redistribuzione dei 249 migranti salvati nei giorni scorsi dalla Guardia Costiera maltese e fatti già sbarcare sull'isola. I Paesi che si sono fatti avanti in queste ore si sarebbero offerti di accogliere un determinato numero di migranti, più dei 49 che si trovano a bordo delle due navi, ma molto meno dei 298 necessari per accontentare le richieste di Malta.

Da qui la fase di stallo. Da un lato si stanno cercando altri Paesi pronti ad accogliere i migranti, così da arrivare a sistemare tutti e 298 che si trovano ora in emergenza, dall'altro si sta cercando di convincere i Paesi che si sono già offerti ad aumentare il numero dei posti messi a disposizione, così da far terminare il prima possibile la già lunghissima odissea per quest'ultima ondata di migranti.

#ÖffnetDieHäfen
#OpenThePorts
#Apriteiporti

Posted by Sea-Watch on Sunday, January 6, 2019
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO