Renzi: "Il PD dovrebbe votare a favore del decreto salva Carige"

L'ex Premier dice che il governo ha fatto bene a fare il decreto.

Matteo Renzi su decreto salva Carige

Matteo Renzi ha più volte espresso il suo parere favorevole al decreto del governo Conte che salva banca Carige, anche perché si tratta di un provvedimento uguale a quello preso dal governo Gentiloni per MPS. Per questo motivo l'ex Premier ha voluto fare alcune riflessioni su questa vicenda e ha scritto una lista di dieci punti, chiedendo poi se i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini sono in grado di smentirli. Renzi scrive:

"Avete fatto caso che stanno mettendo in piedi i più incredibili diversivi pur di non parlare delle banche?
Litigano su altro, fingono dissidi, hanno buttato lì persino la cannabis pur di cambiare discorso.
Perché il loro obiettivo è mettere a tacere questa vicenda: cercano diversivi per abbassare l’attenzione.
E invece eccovi 10 mini riflessioni, semplici semplici.
1- Il Governo ha fatto bene a fare il decreto per Carige.
2- Penso che il PD farebbe benissimo a votare a favore del decreto. Prima delle polemiche di parte per noi viene sempre l’interesse del Paese.
3- Loro usano soldi pubblici per garantire e poi salvare una banca. Esattamente come ha fatto il Governo Gentiloni. Tanto che il decreto è un copia e incolla di quello su MPS. Chi dice che sono due cose diverse mente sapendo di mentire.
4- Con questo decreto Salvini e Di Maio sconfessano la loro vergognosa, squallida, cinica campagna elettorale sulle banche. Se fossero uomini seri oggi chiederebbero scusa. Se fossero uomini seri...
5- Noi abbiamo salvato i correntisti e abbiamo commissariato i membri del CDA, mandandoli a casa. Non abbiamo salvato i banchieri: abbiamo salvato i risparmi delle famiglie"

Anche nei giorni scorsi Renzi ha attaccato a ripetizione Di Maio e Salvini per il loro cambio di rotta sulle banche. Poi, nel suo elenco, ne ha anche per il Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, che, secondo lui, ha un conflitto di interessi a causa dei suoi rapporti con il professore Alpa:

"6- Sui rapporti con il professor Alpa, il Presidente del Consiglio Conte ha mentito agli italiani. Resta da decidere se abbia mentito ieri a Porta a Porta o quando ha presentato il curriculum alla Camera. Quando si presenta in Parlamento per spiegarlo? Quando spiegherà i suoi rapporti coi soci di Carige?
7- Se Carige avesse avuto sede ad Arezzo o Siena resterebbe il primo titolo dei giornali per mesi. Oggi invece l'obiettivo del Team Casalino è nascondere la notizia. Ma la stampa libera e indipendente farà sicuramente il proprio lavoro, a cominciare dai TGRai, ne sono sicuro. No?
8- Se ci sarà davvero una commissione di inchiesta sulle banche per capire meglio come sono andate le cose sarà un piacere portare il nostro contributo. Faranno sul serio stavolta o si limiteranno solo alla polemica strumentale come un anno fa?"

Gli ultimi punti dell'elenco di Renzi sono altri attacchi al governo Conte, al MoVimetno 5 Stelle e alle promesse della campagna elettorale che non saranno rispettate:

"9- Ciò che sconvolge è il modo con il quale pensano di negare l'evidenza. Beccati con le mani nella marmellata non provano a giustificarsi ma negano la realtà. È un atteggiamento pericoloso, perché il tempo è davvero galantuomo. E alla fine presenta il conto.
10- Chi è stato truffato dalle banche avrà un risarcimento. Ma chi è stato truffato da questa maggioranza come potrà essere risarcito? Hanno creduto alla flat tax, al NoTap, al NoIlva, al governo contro i banchieri, al reddito di cittadinanza per tutti, al rimpatrio dei migranti, all'onestà contro i condoni. Chi pagherà per queste promesse impossibili?
Dieci punti semplici semplici. Di Maio e Salvini sono in grado di smentirli?"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO