Europee, Zingaretti: "Il simbolo non è un dogma". Calenda è d'accordo, Martina no

Il PD discute su una lista aperta in vista delle elezioni di maggio.

Elezioni Europee 2019 Simbolo del PD - Zingaretti Martina

Anche se prima c'è il Congresso da affrontare, in casa PD è giusto che si cominci a pensare anche alle Elezioni europee, sebbene sia difficile prendere decisioni importanti prima di avere il nome del segretario. Intanto però tra i principali rappresentati del partito si fa strada l'idea di presentarsi con una lista aperta. È una proposta partita da Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio (ossia l'unico Dem vincitore il 4 marzo 2018), e che è ben accolta anche dagli altri, ma non in toto.

Zingaretti, in particolare, in una intervista al Messaggero propone un "cartello" di sinistra, aperto dunque alle associazioni, alla società civile e agli altri partiti di sinistra, in cui il PD svolga un ruolo da promotore e spiega anche che i Dem potrebbero rinunciare al proprio simbolo per promuovere questa larga coalizione di sinistra.

Si è detto subito d'accordo con Zingaretti l'ex ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, mentre Matteo Richetti, che è il "socio" di Maurizio Martina, ritiene che la proposta di lista aperta sia un punto sul quale si è data ampia disponibilità e lo conferma anche lo stesso Martina, che vuole rivolgersi a tanti democratici e riformisti, ma aggiunge:

"So che Carlo Calenda insieme a tanti altri sta lavorando a un Manifesto di progetto e guardo con molto interesse a questo sforzo"

Tuttavia Martina non è molto d'accordo sull'idea di rinunciare al simbolo del PD:

"Il simbolo del PD è un patrimonio di cui andare orgogliosi. Esprime l'impegno di migliaia di persone che si battono per un'Italia più giusta. Il punto non è rinunciarvi ma metterlo al servizio insieme ad altri per una grande battaglia per la nuova Europa contro i nazionalpopulisti di casa nostra"

E Martina aggiunge:

"Dobbiamo promuovere una lista aperta che si rivolga ai tanti democratici e riformisti che vogliono battersi per la nuova Europa. Per me non si tratta di rinunciare al simbolo PD ma di concorrere a una proposta più larga"

Sono d'accordo con la proposta di Zingaretti gli altri partiti di sinistra come Futura e LeU e tra questi, in particolare, Laura Boldrini.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO