Vaccini, Grillo fischiato a Oxford dagli studenti: "Non siete cortesi"

Grillo contestato oxford

Beppe Grillo fischiato a Oxford. Il fondatore del M5S si è presentato alla Oxford Union Society, l’istituzione che organizza dibattiti legata alla prestigiosa Università inglese, entrando in sala bendato per il suo monologo. Ma non è stato certo quello il motivo della contestazione.

I problemi sono cominciati dopo, nella seconda parte dell’incontro, quella riservata alle domande del pubblico. Lo racconta il Corriere della Sera, l’unico giornale invitato all’evento nonostante Grillo avesse vietato la partecipazione ai giornalisti.

Il comico, chiamato dalla Oxford Union Society perché ritenuto "uno dei politici più rappresentativi d’Europa", ha spaziato dalla Brexit alla grande finanza passando per il problema dei senzatetto a Oxford.

Quando le domande si sono fatte più casalinghe, ad esempio sulle responsabilità del M5s quale partito non più di lotta ma di governo, Grillo ha glissato suscitando irritazione tra studenti e professori. Ma è sul tema vaccini che Beppe è caduto. A precisa domanda avrebbe risposto: "Non sono contro in assoluto, ma solo contro la loro obbligatorietà".

Una risposta nel solco "dell’obbligo flessibile", espressione coniata dal ministro della Salute Giulia Grillo per le vaccinazioni scolastiche; ministro che ha dovuto fare poi marcia indietro dopo la rivolta dei dirigenti degli istituti.

Per la platea della Oxford Union Society, che organizza dibattiti con le menti più raffinate del mondo, la titubanza sui vaccini dell'ospite Beppe Grillo è parsa decisamente troppo.

Così sono partiti mugugni, fischi, un coro di "buuu" ma anche qualche "buffone" con Grillo che cercava di calmare gli animi dicendo: "Non siete cortesi"... "Siete tosti…": Evidentemente più di quanto il garante del M5S si aspettasse.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO