Cesare Battisti dal carcere: "Sono malato e sono cambiato"

Avrebbe detto: "Non mi dichiaro innocente, ma nemmeno mi accollo tutto ciò di cui mi accusano".

Trapelano le prime parole di Cesare Battisti dal carcere di Oristano, dove è stato portato ieri poco dopo il suo arrivo a Ciampino e dove dovrebbe stare in isolamento per sei mesi. È l'ex sindaco di Iglesias, ex Presidente della Sardegna ed ex deputato sardo Mauro Pili a riportare le prime frasi che Battisti avrebbe detto nel suo primo giorno nella Cayenna sarda.

Prima di tutto, non avrebbe ancora capito dove si trova e avrebbe chiesto: "Mi dite in quale parte del mondo mi trovo?". Poi avrebbe aggiunto: "Ormai è tutto finito! Ho 64 anni, sono malato, sono cambiato". E infine avrebbe anche detto: "Non mi dichiaro innocente, ma nemmeno mi accolto tutto ciò di cui mi accusano".

Lo stesso Pili fa notare:

"Iniziano le strategie difensive! dalle spiagge all'isolamento diurno. Ribadisco: il carcere di Oristano ha carenze di personale, mancano non meno di 100 agenti, il carico criminale è insopportabile per via di centinaia di capomafia e capi clan. Battisti deve essere portato altrove in carceri di massima sicurezza considerato che quello di Oristano nasce come carcere ordinario!"

C'è da annotare, però, che Pili, dopo averlo lasciato online qualche ora, ha rimosso il post dalla sua pagina ufficiale.
Intanto, l'ex militante dei Pac, che appena arrivato nel carcere è stato sottoposto a visite mediche e si è confrontato con l'educatore, ha ricevuto la visita del suo avvocato Davide Steccanella. La sua prima notte l'ha passata nella cella del blocco AS2 del carcere di Massama di Oristano, che è una struttura di alta sicurezza in cui sono detenuti esponenti della criminalità organizzata.

La sua famiglia lo difende. Oltre al fratello Vincenzo, che ha detto che "è una vittima" e se parla fa "crollare la politica", anche l'altro fratello, Domenico Battisti, è dalla sua parte:

"Cesare è mio fratello e non c'è cosa più importante di lui. Era un delinquente da quattro soldi e l'hanno fatto diventare un personaggio del cavolo. Io sono stato insieme a lui l'anno scorso, non l'ho mai abbandonato. È mio fratello ed è la cosa più importante che esista. I cani abbandonano i fratelli ma io no"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO