Istat: inflazione stabile | L'Unione consumatori lancia l'allarme sul fatturato

prezzi istat inflazione fatturato

Inflazione stabile nel 2018 rispetto all’anno precedente, con i prezzi al consumo che sono aumentati dell’1,2%, secondo quanto emerge dall’ultimo report fornito dall’Istat. Confermate, dunque, le stime preliminari, mentre l’inflazione di fondo risulta stabile a +0,7% al netto di prodotti energetici e alimentari freschi. A dicembre 2018, invece, l’inflazione è scesa all’1,1%, con un -0,5% rispetto all’1,6% di novembre. L’indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi - si legge nello stesso report dell’Istat - scende a dicembre dello 0,1% rispetto al mese precedente.

Fatturato: dal 2007 perso il 37,1%

Contestualmente ai dati Istat sull’inflazione, l'Unione nazionale consumatori ha diramato una nota in merito al fatturato e agli ordinativi dell'industria a novembre 2018. Tra le righe si legge che la recessione sia ormai dietro l’angolo, poiché se si confrontano i dati dei primi 11 mesi del 2018 con la media pre-crisi del 2007, il fatturato totale è crollato del 37,1%, mentre quello interno è sceso addirittura del 43,6%. In 11 anni, gli ordinativi sono scesi del 31,6%, quelli interni del 40,6%. Commentando i dati di novembre 2018, il presidente dell’Unione nazionale consumatori, Massimiliano Dona, dichiara: "Il campanello d'allarme suona per il mercato interno: rispetto ad un anno fa, il fatturato scende dello 0,4% e gli ordinativi precipitano del 4,4%. Per tornare ai valori pre-crisi - aggiunge - serviranno secoli, visto che il Paese peggiora invece di migliorare".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO