CGIL, Maurizio Landini verso la segreteria. Vincenzo Colla suo vice

Dal 1º giugno 2010 al 15 luglio 2017 è stato segretario della FIOM-CGIL.

Maurizio Landini nuovo segretario CGIL

Lunga notte di trattative a Bari, dove è in corso il 18° congresso CGIL, ma è arrivato l'accordo: sarà Maurizio Landini il successore di Susanna Camusso alla segreteria e Vincenzo Colla sarà il suo vice.

Anche Gianna Fracassi dovrebbe andare alla vicesegreteria. In totale, nella nuova segreteria ci saranno sette persone dell'area Camusso e tre dell'area Colla, ossia Roberto Ghiselli ed Emilio Miceli oltre allo stesso Colla. Secondo l'accordo raggiunto stanotte i "colliani" avranno circa il 40% del direttivo.

L'accordo dovrà essere confermato dal voto degli oltre 800 delegati che prendono parte al congresso e che voteranno giovedì per l'elezione ufficiale del nuovo segretario. Intanto questa mattina si riunisce la commissione elettorale.

Originario di Castelnovo ne' Monti, Maurizio Landini, classe 1961, ha cominciato a lavorare da ragazzino come apprendista saldatore, dopo essere stato costretto ad abbandonare l'istituto per geometri a causa delle difficoltà economiche della sua famiglia. Era infatti il penultimo di cinque figli di un cantoniere e di una casalinga. A metà degli anni 80' è diventato delegato sindacale della FIOM, la Federazione Impiegati Operai Metallurgici e ha cominciato a occuparsi a tempo pieno di materie sindacali, arrivando poi a diventare il segretario generale della FIOM dal 1° giugno 2010 al 15 luglio 2017.

Nel 2015 ha lanciato il progetto politico-sindacale Coalizione Sociale, appoggiato da diverse personalità di sinistra, ma che non ha avuto un seguito pratico.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO