Venezuela: Guaido si autoproclama presidente, Maduro caccia i diplomatici USA

juan guaido venezuela

AGGIORNAMENTO GIOVEDÌ 24 GENNAIO 2018 - Dopo che Donald Trump (e il Canada) hanno riconosciuto Juan Guaidó quale presidente ad interim del Venezuela, Nicolas Maduro ha tuonato: "I diplomatici americani lascino il Paese entro 72 ore". Intanto, secondo quanto riferisce l'ong Observatorio Venezolano de Conflictos Sociales y de Provea su Twitter, tra ieri e ieri l’altro sono morti 14 venezuelani vittime della repressione da parte di polizia e militari. El Mundo parla in tutto di 218 arresti, ma entrambi i bilanci rischiano di aggravarsi poiché oggi sono previste nuove proteste contro il regime.

Gli osservatori internazionali sono convinti che Maduro non mollerà e continuerà a reprimere i dessensi. L’unica speranza per l’opposizione è che il governo imploda dall’interno con i militari, o anche solo una parte di essi, smettano di supportarlo.


Venezuela: Guaidò si autoproclama presidente

Juan Guaidò si autoproclama presidente del Venezuela ed ottiene subito la "benedizione" di Donald Trump. L’inquilino della Casa Bianca ha contestualmente invitato tutti i governi occidentali a seguire il suo esempio rinnegando dunque il governo di Nicolas Maduro. Mentre i cittadini venezuelani continuano a scendere in piazza piegati dalla crisi, il leader dell’opposizione ha giurato autoproclamandosi presidente in attesa di nuove elezioni. “I cittadini del Venezuela - scrive Trump su Twitter - hanno sofferto per tanto tempo nelle mani del regime illegittimo di Maduro. Oggi ho riconosciuto il presidente dell’Assemblea Nazionale Venezuelana Juan Guaido quale presidente ad interim del Venezuela”.


Manifestazioni contro Maduro: 4 morti

Tensione altissima intanto a Caracas e in altre città venezuelane come Barquisimeto, Maracaibo, Barinas e San Cristóbal. L’opposizione è scesa in piazza in tutto il Paese per mettere pressione a Maduro, a cui supporto è partita in alcuni punti della capitale una contro-manifestazione. Secondo quanto riferisce Union Radio, i manifestanti favorevoli al governo si sarebbero concentrati in tre punti. Si segnalano anche scontri tra fazioni opposte, con un bilancio provvisorio di quattro morti.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO