Raggi contro Meloni: "Diffonde fake news sulle case popolari ai Rom"

Il nuovo tormentone propagandistico di Giorgia Meloni riguarda il reddito di cittadinanza, destinato a diventare "una paghetta per immigrati, abusivi e lavoratori in nero". Ad accompagnare questo messaggio su Facebook, la foto di un uomo Rom con anelli alle dita e denti d'oro. Poco prima la leader di Fratelli d'Italia ha invece condiviso un articolo de 'Il Messaggero' nel quale si parla dei primi 5 appartamenti assegnati ai Rom (esclusi in precedenza dalla Giunta Alemanno) e di altre 20 famiglie ammesse alle graduatorie.

La Meloni ha puntato il dito contro la Raggi perché "assegna le case popolari ai nomadi": "Da M5S a N5S (Nomadi a 5 stelle) il passo è breve: grazie ai grillini ai nomadi casa popolare e reddito di cittadinanza. Un gran bel vivere. Per gli italiani poveri e onesti sarà per la prossima volta. Forse".

La leader di Fratelli d'Italia ha così nuovamente voluto andare ad alimentare la rabbia della gente - specialmente quella più inconsapevole - che non vuole i campi, ma che al tempo stesso non vorrebbe venisse riconosciuto alcun diritto alle famiglie rom. Qual è la soluzione della Meloni? Spingerli oltre il confine nonostante la nazionalità italiana? Oppure, forse, arrestarli preventivamente? O magari eliminarli? Al momento, battutine e strizzatine d'occhio ai razzisti a parte, non si è ancora compreso chiaramente quale possa essere la soluzione per risolvere il problema dei campi rom di Giorgia Meloni o di Fratelli d'Italia.

Oltretutto la distinzione tra "italiani" e "Rom" è semplicemente priva di senso; in primo luogo i rom possono essere anche italiani e in secondo luogo l'accesso all'edilizia popolare è garantito, per Costituzione, anche ai lungo soggiornanti in condizioni di bisogno.

La Sindaca Raggi ha risposto alla Meloni, sempre utilizzando Facebook, ricordando tra le altre cose l'anima anti-fascista della Capitale:

"La bufala delle case regalate ai Rom

La solita destra razzista e chiacchierona ne ha sparata un’altra: la Raggi regala le case ai Rom. Loro chiacchierano e speculano inventando notizie; noi invece lavoriamo chiudendo e superando i campi rom.

Giorgia Meloni ha lanciato questa fake news. La smonto velocemente. In primis, chiarisco che il “piano rom” nulla ha a che vedere con le assegnazioni delle case popolari. Queste ultime sono garantite e assegnate soltanto agli aventi diritto, non agli irregolari. E noi in poco più di due anni siamo riusciti a sbloccare le graduatorie assegnando più di mille case e mandando via coloro che le occupavano abusivamente da anni.

La Meloni sappia comunque che le graduatorie per l’assegnazione delle case popolari da parte di Roma Capitale non tengono e non terranno mai conto dell’etnia dei richiedenti: solo chi ha diritto è tra gli assegnatari. Ricordo infine a Giorgia Meloni che Roma è medaglia d'oro al valor militare per la resistenza ed è orgogliosamente antifascista.

Quella triste e vergognosa pagina della storia italiana per la quale le persone venivano discriminate in base alla razza, si è fortunatamente e definitivamente chiusa più di 75 anni fa.

Inoltre, ricordo che lo scorso settembre abbiamo chiuso il campo nomadi “Camping River” all'interno del quale si registrava una bassissima scolarizzazione dei bambini.

È stato un momento importante per la città, certificato anche dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo che ha rigettato un infondato ricorso contro l’amministrazione e ci ha dato ragione.

Per la prima volta Roma ha lanciato un progetto internazionale per il superamento dei campi rom con un cospicuo finanziamento da parte dell'Unione Europea. È la nostra terza via: noi non cediamo al lassismo di chi magari specula sulle condizioni di disagio dei più deboli e non lasciamo spazio al razzismo e alla propaganda.

Stiamo lavorando per superare con Bruxelles il campo Rom di “La Barbuta” e quello della “Monachina” nella periferia della città. Presto interverremo sul campo di Castel Romano sulla via Pontina. E lo stesso faremo per il campo nomadi di via Salviati e quello di via Lombroso.

Noi garantiamo la legalità e i diritti delle persone. Le chiacchiere le lasciamo agli altri."

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO