Caso Diciotti, il M5S tra l'incudine e il martello. Perderà altri voti?

La richiesta di Matteo Salvini di negare l'autorizzazione a procedere contro di lui mette in difficoltà i pentastellati.

MoVimento 5 Stelle su autorizzazione a procedere contro Salvini

Matteo Salvini ha trovato un altro modo per mettere in difficoltà il MoVimento 5 Stelle. È riuscito a sfruttare anche una situazione sulla carta a lui avversa, come la richiesta di autorizzazione a procedere contro di lui da parte dei giudici sul caso della nave Diciotti, per mandare in profonda crisi i suoi "alleati" di governo.

Che cosa farà il M5S? Finora non ha mai negato un'autorizzazione a procedere, sarebbe contro la sua natura. È anche vero che in questo caso si parla di un'autorizzazione contro un ministro del proprio stesso governo, seppur di un altro partito, ma fino a ieri i principali esponenti pentastellati hanno detto che avrebbero votato a favore dell'autorizzazione.

Luigi Di Maio, però, ha detto che il M5S avrebbe votato sì, perché lo stesso Salvini era d'accordo a essere processato, ora il leader del Carroccio ha fatto retromarcia, quindi che cosa succederà? E ieri aveva già mandato in avanscoperta i suoi luogotenenti come il ministro Fontana o il sottosegretario Giorgetti per far capire che un "sì" del M5S avrebbe messo in crisi il governo.

Ora è ufficiale: Salvini chiede che si voti "no". Il M5S dovrà cambiare idea un'altra volta? Alessandro Di Battista si ritroverà di nuovo smentito? Lo stesso Di Maio dovrà fare retromarcia?

Stamattina, nel corso di Agorà su Raitre, Emilio Carelli, esponente pentastellato, si è detto stupito che Salvini non si fosse confrontato con i colleghi di governo prima di inviare quella lettera al Corriere della Sera, poi ha lasciato chiaramente intendere che nel M5S, a questo punto, non si sa più come agire. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli stamattina, a Mattino 5, ha detto:

"Io sono come ministro dei Trasporti responsabile della navigazione, fino all'attracco. Salvini è responsabile della sicurezza sulla terra ferma. Sulla Diciotti la decisione l'abbiamo presa insieme, io, lui, il presidente del Consiglio e tutto il Governo del Parlamento. Se processano Salvini devono processare anche me e tutto il Governo. Se vogliono farlo diventare un processo al Governo ci siamo tutti"

Il risultato di questa vicenda potrebbe essere ancora una volta avverso ai pentastellati: potrebbero perdere altri voti in vista delle europee. E ricordiamo che alle elezioni di maggio sarà proprio la Lega il principale avversario del M5S...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO