Recessione, Di Maio: “Governi precedenti hanno mentito”. Padoan: “Dichiarazioni infami e ignoranti”

Il vicepremier: “Non ci hanno mai portato fuori dalla crisi”.

Luigi Di Maio vs Carlo Padoan

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte lo aveva già anticipato ieri, oggi è arrivata la conferma dell’Istat: l’Italia è in recessione tecnica, perché per due trimestri consecutivi, il terzo e il quarto del 2018, ha registrato una contrazione del PIL.

Luigi Di Maio, vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, ha prontamente reagito dicendo:

“I dati Istat sul Pil testimoniano una cosa fondamentale: chi stava al governo prima di noi ci ha mentito, non ci ha mai portato fuori dalla crisi”

E ha aggiunto che è convinto che non ci sarà bisogno di correggere le stime sulla crescita. Insomma, lui ci crede ancora a quella storia del “boom economico” grazie al Reddito di Cittadinanza.

Il PD ha subito replicato, prima con Luigi Marattin, capogruppo in Commissione Bilancio alla Camera, che in Aula è intervenuto per chiedere che Di Maio si presenti in Parlamento a ripetere “queste cialtronate”, dando del “vigliacco” al vicepremier.

Poi è arrivato l’intervento dell’ex ministro dell’Economia Carlo Padoan, che ha smentito Di Maio dicendo:

“Quelle di Palazzo Chigi sono dichiarazioni infami e ignoranti. I dati parlano chiaro. L'andamento negativo è cominciato con la nuova maggioranza e con l'impatto dello spread”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO