Recessione, Conte: "Manovra bis? La Ue non la chiederà"

Il Premier mantiene la calma dopo la notizia dell'entrata in recessione.

Giuseppe Conte no manovra bis

Il Premier Giuseppe Conte è stato il primo, ieri, a dare la notizia che l'Italia è in recessione tecnica e oggi sono arrivati i dati dell'Istat a confermarlo, tuttavia il Presidente del Consiglio mantiene la calma e invita tutti a fare lo stesso, fiducioso nel fatto che la manovra del popolo darà presto i suoi frutti e la recessione sarà solo un brutto ricordo. Conte infatti ha detto:

"Non sono preoccupato, a noi interessa concentrarci sul rilancio della nostra economia che avverrà sicuramente nel 2019, perché inizieranno a svilupparsi tutte le nostre misure. Non abbiamo ragione di perdere la fiducia, anzi abbiamo tanto entusiasmo"

Poi ha aggiunto che questa recessione è un fattore transitorio:

"Anche agli analisti più sprovveduti non sfuggirà che c'è una guerra di dazi tra Usa e Cina che ci troverà tutti perdenti. È una guerra che si sta componendo e che dovrà comporsi e che va a incidere soprattutto sull'export"

Infine, rispondendo a chi gli chiedeva se teme che l'UE possa chiedere una manovra bis (che certamente prevederebbe dei tagli), Conte ha detto:

"Assolutamente no, non lo temo. È una contrazione che era nell'aria, gli analisti l'avevano prevista, è collegata a fattori transitori"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO