Romano Prodi appoggia Zingaretti: "Al Pd serve un padre, lui può esserlo"

Romano Prodi

L'ex presidente della Repubblica Romano Prodi, membro del Partito Democratico fino al 2013, è convinto che per risollevare le sorti del PD serva una figura come quella di Nicola Zingaretti:

Al Pd serve un padre e Zingaretti può diventarlo.

Prodi, intervistato da Repubblica, dà ufficialmente il proprio supporto a Zingaretti, tra i primi ad annunciare la propria candidatura alle primarie del PD:

Se intensifica il lavoro di allargamento e di pacificazione che ha iniziato, le sue possibilità sono molte ma lo dovranno decidere le centinaia di migliaia di cittadini che voteranno. Un leader prende forza dal suo popolo. E per dare forza alle primarie saranno di grande importanza i segnali che manderanno le elezioni in Abruzzo e Sardegna. Il Pd ha in entrambi i casi i candidati più autorevoli: sono fiducioso proprio perché sento che si sta esaurendo il tempo nel quale competenza ed esperienza sono visti come un valore negativo. E poi, naturalmente, ci saranno le europee.

L'ex premier ha sottolineato l'importanza di recarsi a votare alle primarie del PD, visto che lì verrà deciso il nuovo leader del Partito Democratico e quella decisione si decreterà il futuro del partito. Prodi ha ricordato che oggi il PD ha bisogno di "una figura autorevole, che sappia finalmente ascoltare, riconciliare, tranquillizzare ma anche decidere" e che l'Italia - e qui arriva una velata critica al Ministro dell'Interno Matteo Salvini - non necessità di "qualcuno che ha sempre bisogno di mettersi in divisa per apparire forte".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO