Flat tax: chi ci guadagna e i rischi della tassa piatta

flat tax partite iva 2019

La flat tax, la tassa unica al 15% per partite Iva, professionisti e imprenditori individuali fortemente voluta dalla Lega di Matteo Salvini e approvata con la manovra di bilancio 2019, non piace al neo segretario della Cgil Maurizio Landini il quale contesta il fatto che la flat tax del governo Conte aggrava le diseguaglianze perché "mette in discussione un principio fondamentale della Costituzione ovvero la tassazione progressiva".

Flat tax: significato, come funziona, a chi si applica

Ma che cos'è la flat tax e a chi conviene davvero? La flat tax partite Iva 2019 si configura come nuovo regime forfettario con una tassa unica, piatta, del 15% che riguarda tutti gli autonomi ma anche gli imprenditori individuali che guadagnano fino a 65.000 euro l’anno. Oltre all’aliquota del 15% sull'imponibile fino a 65.000 euro la norma prevede uno sconto del 35% sui contributi da versare.

Dal 2020 si applicherà invece agli autonomi una flat tax al 20%, per ricavi tra 65mila e 100mila euro. La norma in questo caso non contempla l’adesione al regime forfettario ma si applica nei modi ordinari al reddito d’impresa o di lavoro autonomo con la possibilità di beneficiare di deduzioni e detrazioni sulle spese sostenute.

Flat tax partite Iva 2019: esempio pratico

La flat tax 2019 secondo i calcoli dell’Ufficio parlamentare di bilancio (Upb) farà risparmiare in media a partite Iva e imprenditori individuali (con un fatturato fino a 65mila euro annui) 5.300 euro all’anno, facendo salire il reddito disponibile del 16,9%. Chi ci guadagna di più sono gli autonomi per un risparmio medio di 6.203 euro. Gli imprenditori individuali risparmieranno invece mediamente 4.271 euro all’anno. Questo per quanto riguarda autonomi e imprenditori individuali nel 2019.

Dal 2020 scatta invece la flat tax al 20% per redditi tra 65.001 e 100.000 euro annui. Solo che in questo caso l’imposta sostitutiva si applica su tutto l’imponibile, non sul sopra-soglia, sempre in base al fatturato dell'anno precedente.

Flat tax 2019-2020 e trappola povertà: qualche calcolo

Il Sole 24 Ore, in base alle tabelle dell’Upb, spiega che le due flat tax porteranno il 57,6% dei loro effetti positivi al Nord e per tre casi su quattro ai contribuenti maschi. A beneficiarne saranno soprattutto i lavoratori con più di 50 anni, non i giovani. Ma il quotidiano mette l’accento soprattutto su quella che viene definita la "trappola della povertà" insita nella norma contenuta nella legge di bilancio 2019.

Con entrambe le aliquote a regime, i contribuenti che supereranno di appena un euro la soglia del fatturato (65.001) rischiano di dover pagare tra imposte e contributi la bellezza di 5.700 euro annui perché scatta l’aliquota al 20% e si perde lo sconto sui contributi. Senza contare che chi supera i 100mila euro annui anche di un solo euro sarà soggetto al regime Irpef ordinario perdendo 6.800 euro di reddito disponibile.

Rischio evasione fiscale con la tassa unica?

Secondo il presidente dell’Associazione nazionale commercialisti Marco Cuchel le partite Iva "non avranno il minimo interesse a farsi fare fattura". Con il regime forfettario infatti non ci sono più spese professionali scaricabili, come possono essere quelle per materiale di cancelleria, quindi il professionista non ha interesse a farsi fare la fattura perché comunque i costi non sono deducibili.

Cuchel a Euronews dice che innalzare la soglia del regime forfettario da 30.000 euro a 65.000 euro può istigare all’evasione fiscale: "La paura è che si crei un grosso giro di nero. Professionisti ma anche imprese, artigiani, commercianti non avranno il minimo interesse a farsi fare le fatture, dalla sfera professionale a quella privata".

Secondo Cuchel il reddito va calcolato in modo analitico (ricavi meno costi), non forfettario, e fa l’esempio del Portogallo dove: "Hanno introdotto la fattura elettronica facoltativa: come incentivo, chi la richiede potrà detrarla dal proprio reddito a prescindere dall'acquisto fatto" appunto in funzione anti evasione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO